Uccide la moglie a bastonate e poi si impicca: tragedia della disperazione nel Bolognese

venerdì 12 aprile 16:41 - di Redazione

Duplice tragedia nel Bolognese, tragedia della disperazione che è sfociata in un omicidio-suicidio. Un uomo anziano ha ucciso la moglie a bastonate, o forse con una traversina di legno, e poi si è ucciso, impiccandosi alla parte interna della finestra della casa dove i due convivevano. La tragedia è avvenuta in via Roma a Zola Predosa (Bologna). Giancarlo Bedocchi, 84 anni, ha assassinato la moglie Elena Bedocchi di 83, affetta da demenza senile. Alla base del gesto disperato, le difficoltà nell’assisterla da parte dell’anziano, anche lui in precarie condizioni di salute. Ad accorgersi della tragedia è stato un operaio che lavorava in una casa vicina a quella dei due coniugi: ha visto uno dei due corpi e ha allertato le forze dell’ordine. I carabinieri della stazione di Zola Predosa, alle 14 e 30, sono intervenuti nella loro abitazione, via Roma, dove, presumibilmente nella mattinata odierna, è avvenuto l’omicidio-suicidio. Sono in corso i rilievi da parte della Scientifica di Bologna. Le salme saranno trasportate a Bologna. Procede la compagnia dei carabinieri di Borgo Panigale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza