Tragedia a Roma. Bambino di 11 anni si sente male nel traffico, si accascia e muore

giovedì 11 aprile 11:17 - di Massimo Baiocchi

Una tragedia. Minuti agghiaccianti. La morte di un bambino di 11 anni davanti a tutti. È accaduto a Roma, sulla via Cristoforo Colombo, alle 8.30 del mattino. Una coda infinita di automobili, il bambino era a bordo della macchina dei genitori. Si è sentito male ed è deceduto. Quando ha avvertito il malessere, è uscito dal veicolo accompagnato dai genitori e si è accasciato sulla banchina laterale. Era a un passo dall’ingresso dei Parchi della Colombo. Immediatamente si sono precipitate le persone che erano in coda, molti urlavano chiedendo un medico. Altri hanno avvertito i soccorsi. Quando è arrivata l’ambulanza il medico dell’Ares 118 ha praticato a lungo il massaggio cardiaco e attivato il defibrillatore. Ma dopo oltre mezz’ora di tentativi i soccorritori si sono dovuti arrendere. Il corpo del piccolo è stato avvolto in una coperta termica, è rimasto sul ciglio della strada in attesa dell’autorizzazione del magistrato di turno per la sua rimozione. Quel tratto di complanare è stata chiusa alla circolazione.

Il ragazzino era già stato male la notte. La mamma lo stava accompagnando al Bambino Gesù quando le condizioni dell’undicenne si sono aggravate. Quando la donna si è resa conto che il figlio si stava sentendo male è scesa dalla macchina e ha iniziato a urlare chiedendo aiuto. A quel punto molti automobilisti hanno chiamato i soccorsi. Ma i soccorsi purtroppo sono stati inutili.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi