“Siete sordi e ciechi di fronte al caos migranti”. Addio al veleno di Jean Marie Le Pen alla Ue

mercoledì 17 aprile 10:16 - di Robert Perdicchi

“Deputati, siete rimasti ciechi, sordi e muti, i posteri vi malediranno”, è stato il testamento politico di Jean Marie Le Pen all’Europa che il vecchio leader politico della destra francese, a 90 anni, considera indifferente ai problemi legati all’invasione e al caos dell’immigrazione incontrollata. L’addio dell’anziano leader, padre di Marine Le Pen, al Parlamento europeo, è un vero e proprio testamento politico incentrato sul “gigantesco fenomeno migratorio” e sulla “impotenza” dell`Europa. “Un gigantesco fenomeno migratorio minaccia di travolgere il continente boreale di cui l`Europa fa parte, che è in deficit demografico”, ha proseguito Le Pen, che ha presieduto per quasi 40 anni il Fronte Nazionale (ora Rassemblement National), da cui poi è stato espulso nel 2015 per le sue dichiarazioni sull’Olocausto. “Di fronte a queste angoscianti prospettive, l’Europa si sta dimostrando impotente. Peggio ancora, paralizza le reazioni nazionali che dovrebbero mobilitare i popoli che lo costituiscono”, ha aggiunto l’eurodeputato, intenzionato a lasciare la militanza politica per raggiunti limiti di età ma anche per le incomprensioni politiche che ormai lo dividono da sua figlia Marine.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi