Primo Maggio, l’Ugl a Palermo con 1133 sagome: l’emergenza si chiama “morti bianche”

martedì 30 aprile 11:17 - di Redazione

Il triste fenomeno delle “morti bianche” è il tema scelto dal sindacato Ugl con l’iniziativa “Lavorare per vivere”, che si terrà in Piazza Politeama a Palermo dove, a partire dalle ore 10.00 di mercoledì, Primo Maggio, saranno installate 1133 sagome in ricordo delle vittime sul lavoro nel 2018. Oltre alle 1029 sagome bianche, pari al numero di morti sul lavoro registrato nel 2017verranno aggiunte 104 sagome rosse, per sottolineare come il fenomeno sia cresciuto del 10% nel 2018.
«Siamo in presenza di un’emergenza nazionale», ha dichiarato Paolo Capone, segretario generale dell’Ugl, «per cui dignità e sicurezza sul lavoro devono essere una priorità per il Paese, attraverso la diffusione di una maggiore cultura della sicurezza tra i lavoratori. A riguardo, è necessaria un’adeguata formazione del personale, soprattutto in quei luoghi dove il rischio di infortuni è elevato. In tal senso, l’Ugl sta anche avviando una campagna di sensibilizzazione nelle scuole al fine di avvicinare al tema della sicurezza anche i giovani, i quali saranno i futuri lavoratori e imprenditori del nostro Paese».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi