Preso a sprangate da un marocchino per strada: furia selvaggia a Genova

lunedì 1 aprile 18:03 - di Redazione

Derubato. Preso a sprangate dal suo aggressore. Un incubo interminabile quello vissuto a Genova da un napoletano, colpito con ferocia da un immigrato. La violenza è avvenuta el quartiere di Sestri Ponente. Lo straniero ha “individuato” la vittima, attirato dallo smartphone. Ha inseguito l’uomo senza farsi scoprire, ha fatto suo il bottino e poi si è dato alla fuga. L’uomo vittima della rapina, però, ha inseguito il ladro per riprendersi lo smartphone. A questo punto è scattata l’aggressione. L’immigrato ha iniziato a colpire il suo inseguitore con una spranga, accanendosi come una furia sulla vittima. Poi, dopo aver trovato a terra una bottiglia di vetro, si è di nuovo scagliato contro l’uomo che ancora tentava di opporre resistenza. All’arrivo della pattuglia dei carabinieri sono scattate le manette per l’aggressore. Condotto in caserma a Genova, il rapinatore è risultato essere un giovane marocchino.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi