Potenza, immigrato sottrae il figlio di 4 anni all’ex moglie e scappa in Tunisia

martedì 30 aprile 12:19 - di Fortunata Cerri

Con l’accusa di sottrazione aggravata del proprio figlio minorenne all’ex moglie, un tunisino di 34 anni residente a Potenza è stato arrestato dai carabinieri al suo rientro in Italia, all’arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino. Le manette sono scattate in esecuzione di una misura cautelare agli arresti domiciliari emessa dal tribunale di Potenza. Il provvedimento restrittivo è stato richiesto dalla procura che indaga sul caso dalla primavera dello scorso anno.

Tunisino scappa col figlio: la vicenda

L’arrestato è accusato di aver sottratto il bambino (oggi cinque anni) durante le festività pasquali dello scorso anno e di non averlo riaffidato alla madre, sua ex moglie. L’uomo, che non ha rispettato le disposizioni del giudice sulla base dell’intesa raggiunta in sede di divorzio, aveva portato il figlio con sé in Tunisia.   Ma era stato localizzato dai carabinieri nel corso delle indagini. Così alcuni mesi fa la madre del bambino si era recata in Tunisia per ricongiungersi con il figlio e riportarlo in Italia. L’uomo è rimasto in Tunisia per tutto il tempo e quando è rientrato in Italia è finito in manette.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi