Per una grigliata incendiano il bosco: 13 milioni di multa a due giovani di Como

martedì 16 aprile 17:23 - di Redazione

Sono stati condannati  a pagare una multa di oltre 13 milioni di euro i due studenti che il 30 dicembre causarono un’incendio boschivo a Sorico, in provincia di Como. I due, entrambi 22enni, si trovavano in una casa assieme a un gruppo di amici per festeggiare il Capodanno. A causa del clima particolarmente, l’incendio – iniziato da un focolaio creato per produrre la brace da utilizzare sul barbecue – ha devastato quasi 7000mila metri quadri di bosco e ha raggiunto anche diverse abitazioni, devastando un agriturismo dove sono morti quasi tutti gli animali.

I due giovani di Como rischiano altre cause civili

Le indagini – riferisce il quotidiano Il Giorno – hanno appurato che si è trattato di un incendio colposo. Di conseguenza, i due ragazzi – uno di Cantù, l’altro di Fino Mornasco – sono stati condannati a una sanzione da 13 milioni e 542mila euro. La sanzione è stata calcolata sulla base di un parametro compreso tra i 118 e i 593 euro ogni centro metro quadro di terreno bruciato. In questo caso, il calcolo è approdato a 6.840 metri quadrati.

Per i due sconsiderati non finisce qui. Qualora la loro responsabilità dovesse essere confermata in Appello, si aprirebbe infatti anche il fronte dei risarcimenti civili da parte di chi ha subito i danni alle abitazioni e alle attività economiche nella zona sottostante:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi