Napoli, orrore al supermercato: sgozza il padre davanti a tutti poi confessa i futili motivi

sabato 27 aprile 15:46 - di Redazione

Ha confessato di avere accoltellato e ucciso il padre, Alfredo Cardone, 31enne sottoposto a fermo per l’omicidio di Vincenzo, 53 anni, all’interno del supermercato gestito dalla famiglia in via Nuova Poggioreale, zona orientale di Napoli. Il killer 31enne, che soffrirebbe di problemi psichiaci, secondo una prima ricostruzione ancora al vaglio degli investigatori, avrebbe discusso col padre per futili motivi. L’autore dell’omicidio è entrato nel supermercato intorno alle 18.30 di ieri: oltre ai tanti clienti che hanno assistito increduli alla scena c’era anche la sorella del killer, nonché figlia della vittima, che ha tentato invano di strappare il coltello dalle mani dell’assassino per provare a sottrarre il padre dalla furia omicida del 31enne, che ha sgozzato il padre.

L’uomo è deceduto poco dopo aver raggiunto l’ospedale Loreto Mare. Il 31enne dopo aver accoltellato il padre si era allontanato dal luogo del delitto ma è stato rintracciato dalla polizia poco dopo, nei pressi della sua abitazione. Condotto negli uffici della Squadra Mobile, ha reso dichiarazioni confessorie al pubblico ministero della Procura di Napoli intervenuto sul posto, che all’esito dell’interrogatorio ha disposto il fermo per omicidio volontario.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi