Migranti, Gasparri: «I buonisti espongono l’Italia a gravi rischi, stop alle ipocrisie»

venerdì 19 aprile 15:14 - di Massimo Baiocchi

«Massimo rispetto per le parole del Presidente della Repubblica. Del resto l’Europa serve a fronteggiare i pericoli della concorrenza sleale cinese, alla quale si è arreso il governo Conte firmando accordi suicidi per l’Italia, e per respingere i flussi incontrollati di immigrazione clandestina che arrivano dall’Africa. Ci vuole però grande fermezza sul versante immigrazione. E generiche affermazioni buoniste espongono il nostro Paese a gravi rischi. Frontiere sigillate, aiutiamoli a casa loro e non facciamoli più entrare in casa nostra, con buona pace di tutto il buonismo e di tutti gli autorevoli messaggi che stanno accompagnando la Pasqua». Lo dichiara Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia. «Bisogna essere molto chiari e fermi. Soprattutto di fronte alla crisi libica. Ma il governo attuale, incapace e impotente, non riesce a garantire la sicurezza degli italiani. E anche dalle più alte istituzioni, appelli troppo generosi rischiano di aumentare la propensione a venire in Italia», conclude l’esponente azzurro.

In tema di immigrazione, aveva detto Mattarella,  «dobbiamo lavorare, con rapidità ed energicamente, a soluzioni veramente europee: canali di migrazione legali; misure per combattere i trafficanti di esseri umani; mezzi per migliorare le condizioni di vita nei paesi di provenienza. Non bisogna perdere di vita il fatto che le migrazioni non si dirigono mai verso un solo paese dell’Unione, ma verso l’Europa nel suo complesso. Ripeto: soltanto una soluzione europea può consentirci di padroneggiare un fenomeno che rischia di scuotere il continente».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi