Maternità, Lollobrigida: «In Lombardia si svolta. Alla Camera no, a causa del M5S»

martedì 16 aprile 17:38 - di Redazione

Grazie a Fratelli d’Italia e alla maggioranza in Consiglio regionale, la Lombardia applicherà per intero la legge 194. Una mozione presentata dal capogruppo Fdi in consiglio regionale, approvata con 51 voti favorevoli e 13 astenuti (il M5S e Paola Bocci, del gruppo Pd), impegna infatti la Giunta lombarda a rafforzare le azioni di tutela della donna e della maternità al fine di salvaguardare la vita previste dalla L.194, attraverso la valorizzazione dei consultori familiari quali “Centri per la famiglia”, implementando i servizi offerti e prevedendo percorsi di informazione e sensibilizzazione dei ragazzi nel contesto scolastico. Secondo il capogruppo di FdI, Franco Lucente, «i consultori dovrebbero aiutare le donne in difficoltà» che «hanno dubbi sulla possibilità di condurre a termine la gravidanza». Per questo, sempre secondo Lucente, «dovrebbe esserci un sistema che supporti coloro che decidono di portare a termine la gravidanza» e i consultori «dovrebbero aiutare a superare le cause che possono indurre la donna ad abortire, in particolar modo aiutandole a superare le difficoltà di natura economica, sociale o familiare».

Le contraddizioni politiche denunciate da Lollobrigida

Per il M5S, che si è astenuto dal voto, la mozione «è ambigua» perché nel testo «manca una linea decisa sull’autodeterminazione della donna così come ben delineata nella Legge 194. Associare i consultori ai centri della vita, che sono realtà antiabortive, crea molta confusione», ha spiegato Marco Fumagalli, consigliere regionale del M5S. Soddisfazione è stata espressa invece dal capogruppo di FdI a Montecitorio, Francesco Lollobrigida: «Un plauso al gruppo regionale lombardo di Fratelli d’Italia che ha presentato una mozione, approvata oggi a larga maggioranza, che sostanzialmente impegna la Giunta ad applicare per intero la legge 194 rafforzando azioni di tutela della donna e della maternità, al fine di salvaguardare la vita». Il deputato ha anche rimarcato le contraddizioni della Lega, che in Lombardia ha votato a favore della mozione Fdi mentre una settimana fa, alla Camera, ha bocciato una identica proposta sempre di Fratelli d’Italia. «Un’ulteriore riprova del fatto – ha concluso Lollobrigida – che quando a governare insieme sono Lega e Fratelli d’Italia, mozioni come questa vengono sostenute e approvate. Quando a governare con la Lega è il M5S, le stesse identiche proposte vengono bocciate in ragione dei soliti compromessi al ribasso tra le due forze di maggioranza, proprio come accaduto pochi giorni fa nell’Aula della Camera».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza