Lo studio: un infarto o un ictus costano in media 15mila euro l’anno. E’ importante prevenire

lunedì 8 aprile 12:15 - di Redazione

Quanto ‘costano’ un infarto o un ictus? Il doppio rispetto alle sole spese mediche, perché vanno sempre aggiunte quelli legate alle giornate di lavoro perso, sia dal paziente che dal caregiver. E’ quanto indica una ricerca pubblicata sull’European Journal of Preventive Cardiology, la rivista della European Society of Cardiology (Esc), che sottolinea anche come le vittime di infarto e ictus che ritornano al lavoro siano il 25% meno produttive nel primo anno. Nell’anno successivo a un infarto, i pazienti cardiopatici perdono 59 giorni lavorativi e coloro che li assistono perdono 11 giorni, con un costo medio di 13.953 euro, che vanno da 6.641 euro a 23.160 euro a seconda del Paese.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza