Kabul, spari a profusione, poi una violenta esplosione: ministero delle Telecomunicazioni sotto attacco

sabato 20 aprile 11:09 - di Redazione

L’eco di spari in lontananza, poi il boato, violento, che risuona nell’aria: Kabul si risveglia nel fragore di spari seguiti dal frastuono inquietante di una esplosione. L’obiettivo preso di mira è la sede del ministero delle Telecomunicazioni dove, secondo quanto riporta la tv afghana Ariana News, sarebbe ancora in corso l’attacco, con le forze di sicurezza che stanno rispondendo al fuoco degli aggressori. Peraltro, il ministero dell’Informazione afghano, come scrive la Bbc, si trova vicino al palazzo presidenziale.

Esplosione a Kabul: il ministero delle Telecomunicazioni sotto attacco

Non solo: sempre la tv locale sta mostrando ancora in queste ore le immagini di Kabul sotto attacco con colonne di fumo che si sprigionano specialmente da un versante dell’edificio del ministero, che si trova a pochi metri di distanza dal palazzo presidenziale. Secondo quanto riferito in queste ore dal portavoce del ministero, Nasrat Rahimi, e poi rilanciato, tra gli altri, dal sito dell’Ansa, dell’Adnkronos, del Tgcom, l’esplosione a Kabul sarebbe avvenuta alle 11:40 circa ora locale (circa le 9:10 in Italia), seguita a stretto giro da una sparatoria fra le forze di sicurezza afghane e gli attentatori. Al momento non ci sono notizie di vittime o di feriti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza