Incendio ed esplosioni al Collatino, paura a Tor Sapienza: “Tutti sanno di chi è la colpa”

venerdì 26 aprile 10:58 - di Giorgio Sigona

Notte da incubo al Collatino, l’intero quartiere di Tor Sapienza sotto scacco. Paura e rabbia. L’accusa: “Colpa dei rom”. L’altra accusa: “La Raggi è inesistente”. Un vasto incendio si è sviluppato in piena notte, nella zona est di Rona in una discarica abusiva. I vigili del fuoco hanno lavorato per ore nel tentativo di domare le fiamme. L’incendio si è sviluppato in via Collatina Vecchia, poco distante dalla stazione Palmiro Togliatti, a un passo da Tor Sapienza. A bruciare, rifiuti tossici e materiali di risulta. Non si registrano, al momento, feriti. Il fuoco si è propagato fino a lambire una centrale elettrica e alcuni cavi dell’alta tensione. Alle due della notte – raccontano i residenti della zona – il fuoco continuava a diffondersi. Una colonna di fumo, alta circa 50 metri, si è levata presto dalla discarica. A spaventare i residenti sono state soprattutto le continue esplosioni.

Dal Tor Sapienza a Ponte di Nona, la rabbia del Caop

«Stanno bruciando gomme, elettrodomestici, plastica, olii, e anche materiale edile altamente tossico», ha reso noto Franco Pirina, del Caop Ponte di Nona. «La puzza acre ha già invaso tutto il versante Ovest della Via Prenestina e della Via Palmiro Togliatti. Siamo veramente e continuiamo ad esserlo oggetto di una spavalderia delinquenziale da parte di un certo “popolo” che ancora qualche cretino di turno crede che possa integrarsi, per non parlare poi di chi istituzionalmente continua a mantenere questo “popolo” con i nostri soldi nel pagargli anche tutte le utenze ed altro. Se le Istituzioni non sono in grado di risolvere questa vergogna infinita, diano ampia delega alla cittadinanza di risolverla. Qui si tratta di tutelare la salute nostra ma principalmente quella dei nostri bambini che non hanno il diritto che noi possiamo farli crescere in un letame del genere».

L’urlo di protesta contro la Raggi

« Forse dovremmo festeggiare Roma liberata da questa assurda persona che tutto fa tranne il sindaco», si legge sul profilo di Roberto Torre, Comitato di Tor Sapienza. «Tre anni di disastri che non hanno confronti, però abbiamo piste ciclabili super affollate, strade perfette, rifiuti a volontà, erbacce incolte e parchi savana per non parlare della prostituzione che impera su via Perlasca strada ove ci sono delle attività, una è l’Istituto Giorgi e l’altra indovinata un pò ? Ebbene si, la sede della sala Consigliare del 5° Municipio. Questi sono peggio della purga. Buona serata a tutti voi dalla discarica abusiva posta sotto sequestro il 2 febbraio e mai ripulita».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi