Giappone, l’imperatore Naruhito ascende al Trono del Crisantemo. Succede al padre Akihito

martedì 30 aprile 19:45 - di Giovanni Trotta

Il nuovo imperatore giapponese Naruhito è formalmente asceso al trono del Crisantemo, allo scoccare della mezzanotte (le 17 in Italia). Al Palazzo Imperiale di Tokyo si terrà una cerimonia per celebrare il 59enne nuovo imperatore, che succede al padre Akihito,che ha abdicato oggi. È il primo monarca giapponese a compiere questo gesto negli ultimi due secoli. Il principe ereditario Naruhito ascenderà al trono mercoledì, dando il via ad una nuova èra. Nel suo ultimo discorso, l’85enne Akihito ha augurato “al Giappone e al mondo pace e prosperità”. Si è detto “grato per il popolo che mi ha accettato come simbolo e mi ha sostenuto”.

Naruhito, il figlio maggiore dell’ex imperatore Akihito e dell’ex imperatrice Michiko, sale oggi trono del Crisantemo. Nato il 23 febbraio 1960, Naruhito è diventato erede al trono nel gennaio 1989 in seguito alla morte di suo nonno, l’imperatore Hirohito. È diventato ufficialmente principe ereditario in una cerimonia nel febbraio 1991. Naruhito si è laureato presso il Dipartimento di Storia dell’Università Gakushuin a Tokyo nel 1982 e un anno dopo è entrato al Merton College presso l’Università di Oxford, studiando per altri tre anni. Ha anche completato la prima parte di un dottorato in discipline umanistiche presso la scuola di specializzazione dell’università di Gakushuin nel 1988. Nel 1993, Naruhito ha conquistato le prime pagine di tutto il mondo quando il palazzo imperiale annunciò il suo tanto atteso fidanzamento con Masako Owada, una diplomatica in carriera laureata in economia all’Università di Harvard e studi ad Oxford in relazioni internazionali. La cerimonia nuziale si è tenuta a giugno dello stesso anno.

Naruhito e Masako hanno una figlia di 17 anni, la principessa Aiko, nata nel 2001, otto anni dopo il loro matrimonio. Mentre la principessa della corona ha sofferto di depressione e “disturbi dell’adattamento” indotti dallo stress e dalla grande pressione della vita di corte, Naruhito, a differenza di molti padri giapponesi, ha svolto un ruolo attivo nell’allevare la figlia. Vestita in abiti casual, la coppia imperiale nel 2011 ha visitato le aree colpite devastate dal terremoto e dallo tsunami che ha causato anche il disastro della centrale di Fukushima, parlando con i residenti colpiti. “Mi piacerebbe svolgere i miei doveri come simbolo dello stato, mentre sono sempre presente per il popolo giapponese e condivido gioia e tristezza con loro”, hanno fatto l’imperatore Akihito e l’imperatrice Michiko, ha detto in una conferenza stampa a febbraio il principe ereditario. Naruhito è anche noto per le sue ricerche sui problemi idrici e ha tenuto diversi discorsi in conferenze in tutto il mondo. Il principe ereditario è poi appassionato di tennis, jogging ed alpinismo, suona la viola e ama anche esibirsi in pubblico. Per favorire le relazioni bilaterali, Naruhito ha viaggiato in diversi paesi, inclusa una visita in Malaysia nel 2017, in occasione del sessantesimo anniversario dei rapporti diplomatici tra il Giappone e il paese del sud-est asiatico. “Credo che la buona volontà internazionale e le relative attività di scambio siano una parte importante dei nostri doveri ufficiali, che mi hanno dato l’opportunità di visitare più di 30 paesi, contribuendo all’amicizia e alla buona volontà tra il Giappone e altri paesi. Queste esperienze hanno anche contribuito ad ampliare la mia visione del mondo e ad approfondire il mio interesse”, ha detto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza