Gad Lerner grottesco: persino davanti allo Sri Lanka inneggia al 25 aprile

mercoledì 24 aprile 14:54 - di Ezio Miles

Il terrorismo islamista è l’odierno nemico della nostra civiltà. Le bombe nello Sri Lanka ne sono l’ultima, atroce manifestazione. È un nemico alieno, un nemico che viene da un altro mondo. Lo combattiamo, ma ancora non lo conosciamo nelle sue dinamiche profonde.  L’ultima cosa che dovremmo fare è applicare le categorie dell’ideologismo europeo del Novecento alle belve del Jihad. Non sarebbe solo inutile, sarebbe anche dannoso e fuorviante,  Ma è inutile fare questo  discorso a tipi come Gad Lerner. Il fanatismo di questa gente è tale da portarli a ricondurre sempre tutto ai conflitti del secolo scorso.

Ideologismo come malattia senile dell’intellighenzia

Accade così che l’antifascistissimo Lerner trova il modo di inneggiare al 25 aprile anche di fronte all’orrore per lo stragismo islamista di questi giorni,  Ecco come commenta su Facebook la foto dei terroristi dello Sri Lanka. «Camuffati da guerrieri antichi, i criminali jihadisti dell’Isis rivendicano così il massacro di 359 persone innocenti in Sri Lanka, come vendetta contro i cristiani dopo la recente strage di musulmani nelle moschee di Christchurch in Nuova Zelanda. A noi italiani ricorda il metodo della rappresaglia nazista. Viva il 25 aprile». L’ideologismo è diventato  la malattia senile dell’intellighenzia progressista.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza