Francia, i gilet gialli non si arrendono: Macron usa cani e spray urticanti contro i manifestanti (video)

sabato 27 aprile 18:23 - di Redazione

Due giorni dopo gli annunci di Emmanuel Macron in risposta alla crisi sociale, i “gilet gialli” sono tornati in piazza per il 24esimo weekend di protesta consecutivo. Gli occhi sono puntati su Strasburgo, dove verso mezzogiorno diverse centinaia di manifestanti hanno iniziato a convergere tranquillamente verso la Place de l’Etoile, non lontano dal centro della città. Gli organizzatori di questo “evento nazionale e internazionale” sperano di attirare nella città sede del Parlamento europeo anche i manifestanti dalla Germania e dal Belgio. Una bandiera tedesca spuntava effettivamente tra le bandiere francesi. I manifestanti hanno anche sventolato una bandiera “Hollande+Bayrou = Macron” o di una caricatura di “Macron Picsou”, mentre una dozzina di furgoni della polizia si sono schierati a difesa degli edifici comunali. La prefettura di Basso Reno ha vietato tutte le manifestazioni in alcuni settori del centro storico della città, sul piazzale della stazione, così come attorno alle istituzioni europee – Parlamento europeo, ma anche Corte europea dei diritti dell’uomo e il Consiglio d’ Europa. L apolizia, presente in forze, adopera cani e spray urticanti per tenere a bada i manifestanti. Lo scorso sabato, 27.900 “gilet gialli” hanno sfilato in tutta la Francia, secondo il Ministero dell’Interno, 100.000 secondo le stime dgli organizzatori. Secondo le autorità francesi, circa 5500 persone sarebbero in piazza in tutta la Francia nel 24esimo sabato di mobilitazione dei gilet gialli. Lo rende noto il ministero dell’Interno, evidenziando che a Parigi nel primo pomeriggio sono segnalate in strada circa 2600 persone.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza