Due ladre rom prendono di mira un 91enne. Bloccate da un carabiniere in borghese

lunedì 8 aprile 13:38 - di Gianluca Corrente

Tentano di rubare orologio ad un anziano con la tecnica dell’abbraccio. Alle due ladre rom seriali non è andata bene. Sono state sorprese e arrestate a Subbiano (Arezzo) grazie a un carabiniere libero dal servizio. In manette sono finite una 23enne e una 25enne, entrambe romene senza fissa dimora. La vittima è un uomo di 91 anni. Le giovani, in pieno centro a Subbiano, hanno avvincinato l’anziano. Inizialmente gli hanno chiesto informazioni su alcuni locali della zona. Poi l’ora esatta. Subito dopo, con modi amichevoli e affettuosi, le ladre rom si sono avvicinate all’anziano toccandogli il braccio ed il polso.

L’azione delle ladre rom e l’intervento del carabiniere in borghese

Proprio nel momento in cui le due stavano in procinto di sfilare l’orologio all’anziano, sul posto passava un carabiniere in borghese, libero dal servizio. Ha notato la scena, ha capito che qualcosa non andava. Il militare ha bloccato la donna che abbracciava l’anziano, scongiurando il furto e poi ha chiamato in ausilio i colleghi. Le due ladre rom, prive di documenti, sono state portate in caserma e identificate. Una delle due è risultata una ladra seriale, a causa di numerosi precedenti specifici per furti commessi in varie città della Toscana con lo stesso modus operandi. Le due ladre sono state così in arresto per tentato furto con strappo in concorso e condotte presso le camere di sicurezza del comando provinciale dei carabinieri di Arezzo in attesa del rito direttissimo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza