Dall’antimafia alla politica. Per le europee il Pd arruola un altro magistrato: Roberti

lunedì 8 aprile 16:28 - di Alessandra Danieli

È l’ultimo colpaccio del Pd che non perde il vizio di arruolare in politica magistrati di lungo corso nel tentativo di rifarsi una presunta verginità. Nemmeno il “nuovo” corso di Nicola Zingaretti si sottrae alla togamania e schiera un “irreprensibile” ex procuratore Antimafia tra le sue file. Per la corsa alle europee nella circoscrizione sud i dem scelgono a guidare la lista “aperta”  un cavallo di razza: Franco Roberti, “campione” di lotta alla criminalità organizzata e attuale assessore della giunta regionale di De Luca. Originario di Napoli, 71 anni, Franco Roberti è alla prima esperienza elettorale, ma non è un neofita della politica. A maggio 2018 l’ex pm, oggi salutato come il salvatore della patria dalla dirigenza dem, entrò a tempo di record a far parte della squadra del governatore della Campania proprio all’indomani dello scandalo di una delle inchieste più esplosive degli ultimi tempi su rifiuti, appalti e politica, Blody Money, scoperchiata da Fanpage.it.  Non senza qualche dubbio di opportunità la delicata e strategica delega alle politiche per la Sicurezza fu affidata al magistrato che, prima della Dia, aveva guidato la procura di Salerno, proprio la stessa che in più di un’occasione ha indagato sull’operato amministrativo e politico dello stesso De Luca all’epoca sindaco di Salerno. Un intreccio di legami fiduciari e strette collaborazione tra i due che oggi, con l’annuncio della candidatura alle europee di Roberti, sembra trovare la quadra definitiva.

La notizia è sparata come un fiuoco d’artificio da Zingaretti: « È grande la soddisfazione di poter annunciare che Franco Roberti ha accettato di guidare la nostra lista alle elezioni europee nella circoscrizione Sud», dice il segretario del Nazareno, «ed è per me un grande onore che Roberti, ex procuratore nazionale Antimafia, abbia accettato di essere con noi in questo importante passaggio. La lotta alle mafie e alla criminalità organizzata è una nostra priorità, e con Roberti nostro capolista nella circoscrizione Sud avrà una nuova forza anche in Europa». Zingarett parla di una scommessa e di una preziosa «occasione d’incontro e di unione dell’Italia che crede nel cambiamento, nella necessità di ricostruire la fiducia e che vuole contare in Europa».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza