Blitz nell’officina di un marocchino: trovati 226 chili di droga, soldi e lingotti d’oro

24 Apr 2019 15:47 - di Redazione

La squadra mobile di Reggio Emilia ha sequestrato all’interno di un’officina di proprietà di un cittadino marocchino, oltre due quintali di droga: 221 chili di hashish, 4 di cocaina e uno di marijuana.

A finire in manette con il titolare, un 51enne magrebino, incensurato e in regola con il permesso di soggiorno i suoi due dipendenti italiani. Sono tutti accusati di detenzione di droga ai fini di spaccio. Lo stupefacente, di alta qualità, era stipato: nei controsoffitti, nelle autovetture in riparazione, nei cassetti. Oltre alla droga, sono stati sequestrati anche 29mila euro in contanti, conservati sotto vuoto, e alcuni lingotti d’oro.

 

Oltre al quantitativo di droga sequestrata, come riporta il quotidiano Il Resto del Carlino, a impressionare gli investigatori è stata la qualità dello stupefacente, di vari tipologie e confezionamento, nonché le modalità di occultamento e custodia all’interno dell’officina reggiana che era letteralmente stipata di droga ovunque: nei controsoffitti, nelle autovetture in riparazione, nei cassetti. Oltre allo stupefacente, è stata sequestrata anche una rilevante somma in denaro conservata sottovuoto in contanti con banconote di vario taglio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA