Beppe Grillo comico davanti ai parlamentari giapponesi: «Il governo ha fatto cose straordinarie»

lunedì 15 aprile 14:56 - di Monica Pucci

Beppe Grillo, in versione comico che fa (sul serio) il politico, in effetti fa sorridere. «In otto mesi di governo il M5S ha portato a casa dei risultati straordinari». Sarà forse il clima di gita all’estero o la difficoltà di farsi comprendere dagli orientali, ma Beppe Grillo esagera decisamente in un passaggio del suo intervento alla Camera Alta del Parlamento giapponese. Il garante del Movimento ripercorre i primi passi, quando “lanciavo degli argomenti su cui discutere e la gente sul mio blog commentava ciò che dicevo”. «La rete si è poi sviluppata. Gli argomenti venivano discussi da una platea non fisica che ha poi portato alla nascita del M5S fino a portarlo a governare l’Italia con un’altra forza politica. Da partito di opposizione e grido contro la politica ci siamo ritrovati a fare una politica nuova, e in 8 mesi abbiamo portato a casa dei risultati straordinari», rimarca Grillo, che confida sulla scarsità di informazioni in arrivo dall’Italia.

Il comico genovese ha poi raccontato gli inizi del Movimento: «La grande efficacia di M5S è stata una rivoluzione antropologica anziché politica, perché abbiamo cambiato le persone. Siamo una rappresentanza della popolazione italiana», ha aggiunto alla Camera Alta del Parlamento giapponese, che poi ha parlato anche del futuro: «C’è una trasformazione in atto non solo in Giappone ma in tutto il mondo. Ci sono due mondi che si scontrano, l’analogico e il digitale. L’analogico sta per scomparire ma si aggrappa al sistema liberale, consumistico e capitalistico per non scomparire. Ve ne siete accorti anche voi che vi state aprendo alle grandi multinazionali e finanze internazionali. È un momento di forte sensibilità, bisogna capire che mondo si vuole. Il M5S in Italia è nato per contenere questo fenomeno: passare da un’idea di mondo che non c’è più a un’idea di mondo completamente nuovo e fatto di nuovi business».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi