Anche Macron s’è fatto fotografare col mitra, ma nessuno ha gridato allo scandalo

mercoledì 24 aprile 18:48 - di Carmine Crocco

La foto di Matteo Salvini con il mitra ha creato un vespaio politico-mediatico, suscitando le ire delle “anime belle” d’Italia. Non ultima Laura Boldrini che ha parlato di una  comunicazione “violenta” del ministro dell’Interno. Tanto rumore per nulla. Quella di Salvini non è certo la primo foto di un politico o di un uomo di Stato col mitra in mano.Visitare un corpo militare è cosa che può capitare a un mininistro e non c’è nulla di strano se poi, per un motivo o per l’altro, viene diffusa la foto dello stesso ministro che si mette in posa con un’arma normalmente utilizzata dai soldati o poliziotti cui ha fatto visita. Non c’è nulla di minaccioso o di bellicoso, anzi,  è una forma di sdrammatizzazione e di alleggerimento.

Macron con un avveniristico mitra

La stessa cosa è capitata  nientemeno che al presidente francese Macron, che poi, per un caso bizzarro, è uno dei più fieri “menici” di Salvini in Europa. Il fatto risale al 1 marzo 2018, quando il presidente francese  visitò  il campo militare di Mourmelon et Suippes nella regione della Marn. Accompagnato dal ministro delle Forze Armate Florence Parly e dal capo di Stato Maggiore di terra, il generale Jean-Pierre Bosser,   Macron esaminò  il nuovo materiale bellico del programma Scorpion, che mira a rinnovare l’esercito di terra francese da qui ai prossimi 15 anni. In quella occasione fu scattata un foto del presidente francese con un avvenirisico mitra. Ma nessuno ebbe niente da ridire.

Quando la regina Elisabetta “collaudò” un fucile d’assalto

E non  non c’è solo Macron, L’elenco delle più alte autorità di uno Stato fotografate con un’arma in mano comprende addirittura la Regina Elisabetta, che nel 1993 fi fotografata mentre “collaudava”. in una base militare, l’allora nuovissimo fucile d’assalto in dotazione all’esercito britannico, E, per  le forze armate di Sua Maestà  fu motivo di vanto  e d’orgoglio. Neanche il pacifista più intransigente osò protestare.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi