Allarme antrace a Firenze: una busta sospetta “contamina” sei impiegati delle poste, ricoverati

venerdì 12 aprile 15:06 - di Redazione

Giallo a Firenze: c’è stato un allarme antrace per una polvere sospetta fuoriuscita da una busta arrivata al Centro Poste di Calenzano (un centro vicino il capoluogo toscano). Sei impiegati postali, entrati a contatto con la polvere sono stati portati nella notte al pronto soccorso dell’ospedale fiorentino di Careggi per i controlli. La notizia è stata data stamattina dalle edizioni online dei quotidiani locali. I sei impiegati, che sono stati decontaminati e hanno iniziato la profilassi antibiotica, sono tenuti sotto osservazione. Una prima analisi ha dato esito negativo e i vigili del fuoco hanno escluso la presenza di sostanze tossiche. La busta senza mittente era destinata ai vigili urbani di Pontedera (Pisa). La rottura di una busta e la conseguente fuorisìuscita di una polvere bianca ha fatto pensare all’antrace, anche perché casi analoghi si sono registrati negli ultimi mesi in Toscana; tuttavia la polvere si è sempre rivelata innocua. L’antrace è un’infezione acuta causata da un batteria. Si chaima anche carbonchio ed è diffusa soprattutto tra gli animali di allevamento. I sintomi iniziali di contaminazione sono molto simili a quelli dell’influenza, ma con il passare delle ore la situazione peggiora. Se non curata, l’infezione può portare anche alla morte in sette-dieci giorni. Come si ricorderà, dopo l’11 settembre alcune lettere contenente antrace furono recatipitate a sentori amnericani e alle redazioni di diversi giornali statunitensi: morirono cinque persone.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi