Selvaggia Lucarelli stende Saviano: “Salvini ha fatto bene a querelarti”

sabato 23 marzo 16:02 - di Il Cavaliere Nero 😎

Steso. Roberto Saviano le ha prese di brutto da Selvaggia Lucarelli e ben gli sta. Perché mal gli si addice l’ammuina da martire per la sacrosanta querela che gli ha scaraventato addosso Matteo Salvini, dopo i troppi insulti ricevuti.

Una solidarietà ipocrita

Selvaggia Lucarelli non è esattamente una estimatrice del ministro dell’Interno, ma si è ribellata come sa fare lei all’ipocrita catena di solidarietà nei confronti di Saviano. “Buffone”, “codardo”, “ministro della malavita”, sono le gentilezze che lo scrittore ha rivolto a più riprese al ministro. Video compresi.

Scrive la Lucarelli: “Saviano non è un giornalistucolo di periferia e ha gli strumenti economici per difendersi con i migliori legali”. È ancora: “Saviano verrà giudicato dalla magistratura, non dagli elettori della Lega. Saviano non rischia la galera”.

E quindi, aggiunge, “non vedo nulla di eroico in tutto ciò”. Sono parole sacrosante, che inchiodano al suo bullismo Roberto Saviano che pensa di poter insultare sempre tutti senza pagare mai dazio.

Accusa infamante

No, Selvaggia Lucarelli – che certo non è un’estremista di destra – ha tenuto a dire a Saviano quel che in troppi lasciano correre. Perché appioppare l’epiteto di Ministro della Malavita a chi deve combattere le cosche per incarico istituzionale è infamante. E sarà difficile per lo scrittore napoletano rispondere. Perché quando lo fa è insolente e rischia di beccarsi una querela pure da lei.

La strigliata servirà? Probabilmente no perché a lavare il somaro si spreca il sapone, si diceva un tempo. Ma è un giusto richiamo alla correttezza anche nella più dura delle battaglie, se si ritiene che vada combattuta. Che poi ci si lamenti pure di essere trascinato in tribunale è il colmo. Ed e’ davvero patetica la campagna di solidarietà ad un signore strapagato che ha deciso di passare il tempo a sparare – per fortuna verbalmente – contro chi odia. Ma se esageri, paghi. Il conto te lo presenta la giustizia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Olivieri roberto 25 marzo 2019

    Ha fatto bene si a denunciarlo. E’pur vero che il coraggioso Salvini ha sbrodolato su tutto e tutti tonnelate di liquami standosene ben al riparo dei suoi privilegi ( magari non fegato ma a stomaco Matteo sta benone ) ma questo “bullismo intellettua!e” non lo si regge piu. Citare Salvemini a Salvini e’ una vigliaccata, quasi come citare Cattaneo o Gadda alla Meloni o Collodi a Toninelli. Basta con sto buonismo mentecatto che ti spinge a schierarti con il piu debole, vuoi mettere quanto e’ piu comodo schierarsi con il piu forte….

  • giuseppe 24 marzo 2019

    Ma questo è proprio un delirio. Questa donna sa di che sta parlando . Conosce la camorra i casalesi, io credo proprio di no parla di soldi strapagato.La camorra i casalesi ai quali Saviano si è ribellato e non ha abbassato la testa mentre tutti compreso Salvini se ne stavano al calduccio, glie l’anno promessa e Saviano fin quando camperà non sarà più sicuro neanche se va sulla luna. Saviano parla sempre con cognizione di causa, se accusa Salvini avrà i suoi motivi. Dopo quello che ha vissuto e vive contro i casalesi e la camorra Saviano non può avere paura di nessuno, figuriamoci quattro chiacchiere ed un risarcimento eventuale. Sarebbe preferibile Salvini invece di querelare confrontarsi con Saviano. Un Campano onorato di esserlo.

  • marileva 23 marzo 2019

    ma chi è costei una svampitella che sputa sentenza. Cosa ha mai dato alla società e si permette di fare la maestrina. Davvero persona squallida. Sa cosa vuol vivere sotto scorta questa insulsa ochetta., sa cosa significa sentire un bullo a capo dei fascio leghisti e poi vergognosamente nominato Ministro degli interni per mesi, sia in campagna elettorale che successivamente minacciare con fare mafioso di togliere la scorta, a Saviano (di cui non è degno di pulirgli le scarpe) e mettere a serio rischio lui e le persone che gli sono vicine. L’ochetta giuliva non sa che la Camorra questo sta aspettando. Si pulisca la bocca prima di dire cose infami . Hai timbrato il cartellino , sarà ammessa nelle squadracce , semmai le daranno una trasmissione Rai spazzatura, e servirà strisciando #Capitancodardo. Si dia pace eterna e sia felice #iostoconsaviano

  • In evidenza

    contatore di accessi