Sballo del sabato sera: due ragazzine in coma etilico

lunedì 4 marzo 14:55 - di Davide Ventola

Sono andate in coma etilico dopo una sbornia prima della discoteca. È quanto successo a due ragazzine di 15 e 16 anni della provincia di Rimini. A riportare la notizia il Corriere Adriatico. La storia è quella di due adolescenti che si sono ubriacate fino al collasso. Sabato sera, le due ragazzine hanno comprato alcolici in un supermercato e si sono sballate. Così una volta arrivate al parcheggio della discoteca Baia Imperiale, sono crollate senza riuscire ad entrare nel locale.

A finire in ospedale due adolescenti di Cattolica

Le giovani, residenti a Cattolica, sono giunte nel parcheggio di una discoteca già completamente ubriache e si sono sentite male. Sono state soccorse e portate in ospedale, una a Pesaro e l’altra a Riccione. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per ricostruire i fatti. Le ragazze sarebbero già tornate a casa dopo una notte in ospedale. Sono in corso le indagini per capire chi abbia venduto alcolici a minorenni.

Che cosa è il coma etilico

Con il termine coma etilico viene definita la grave conseguenze dell’eccesso di alcol che determina una intossicazione acuta da etanolo (alcol etilico), causata appunto dall’assunzione di una dose massiccia di alcol, talmente grande che il corpo non riesce a metabolizzare e quindi a smaltire. Il nostro organismo, e nello specifico il fegato, non è in grado di metabolizzare l’alcol quando la quantità è eccessiva. In questi casi l’organismo reagisce in maniera violenta generando un collasso dell’intero organismo che progressivamente rende inattivi tutti gli organi interni e gli apparati. Quando l’eccesso di alcol nel sangue è importante, possono verificarsi sintomatologie più gravi che interessano l’apparato cardiaco e respiratorio. Fino a portare alla morte.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *