Roma, motociclista morto in un incidente sulla Cassia: il “pirata” è uno straniero

martedì 5 marzo 10:28 - di Paolo Sturaro

L’impatto terribile, l’auto contro lo scooter. Le urla, le sirene dell’ambulanza, i rilievi. Il corpo senza vita di un uomo. La fuga del conducente di quella che, secondo le prime informazioni, è una Ford Fiesta. Le indagini, le ricerche. Alla fine si è costituito l’automobilista che era fuggito, insieme a un’altra persona, dopo l’incidente con una moto Sh, in via Cassia. A morire sul colpo, il motociclista 55enne. Il pirata è un uomo di 42 anni straniero, nato nello Sri Lanka ma residente in Italia, che è stato sottoposto agli esami tossicologici di rito e denunciato dalla polizia locale di Roma per fuga e omissione di soccorso.

Dopo lo schianto sulla Cassia
la fuga a piedi

Il 42enne, dopo lo schianto sulla Cassia, insieme a un’altra persona che viaggiava con lui a bordo della Ford Fiesta, è fuggito a piedi lasciando l’auto sul posto. Nell’incidente è rimasto coinvolto anche un terzo veicolo, il cui conducente, di 28 anni, si è subito fermato per chiamare i soccorsi. Sul posto sono arrivate le pattuglie del Gruppo Cassia della polizia locale per i rilievi. Le prime ricerche nel luogo di residenza del proprietario non hanno dato esito, ma in serata l’uomo si è costituito dai carabinieri. Gli agenti del Gruppo Cassia, che aveva proceduto ai rilevi poco prima, hanno preso in carico il pirata della strada.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *