Rogo di Rocca Cencia, smaltimento rifiuti in tilt a Roma. Denuncia Codacons (video)

lunedì 25 marzo 12:27 - di Redazione

L’incendio all’impianto di Rocca Cencia potrebbe avere effetti devastanti per la città di Roma, con ripercussioni sul fronte della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti che aggraverebbero una situazione già critica. La Procura della Capitale ha già aperto un fascicolo di indagine sull’incendio divampato nella serata di domenica al Tmb di Rocca Cencia a Roma. L’ipotesi di reato è incendio colposo. Il pm titolare del fascicolo è Carlo Villani che ieri ha effettuato un primo sopralluogo. L’allarme tra i cittadini della Capitale è elevato anche perchè il servizio di raccolta dei rifiuti, nelle varie zone della città è effettuato quasi sempre a singhiozzo. È anche questo il motivo della denuncia presentata dal Codacons, pronto a scendere in campo a tutela degli utenti romani. ”I cittadini subiscono già da tempo una situazione disastrosa sul fronte dei rifiuti, con cassonetti stracolmi e una raccolta che avviene a intermittenza, strade sporche e spazzatura onnipresente in ogni angolo della città – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il rischio concreto è che quanto accaduto nella notte a Rocca Cencia possa aggravare ulteriormente l’emergenza, riducendo il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in città e incrementando la presenza di immondizia presso i cassonetti e lungo strade e marciapiedi. Una circostanza che, se dovesse verificarsi, dovrà necessariamente portare il Comune e l’Ama a ridurre la Tari in favore delle famiglie danneggiate, pena azioni legali del Codacons sulla base della normativa vigente che prevede una riduzione della tariffa rifiuti in caso di interruzioni nell’erogazione del servizio”, conclude Rienzi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza