Profumi, ori e home decor: la storia dell’artigianato fiorentino in mostra dal 24 aprile

domenica 17 marzo 15:24 - di Redazione

Sessanta tra i più importanti maestri artigiani fiorentini espongono le loro creazioni più iconiche, durante l’83esima edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato (Mida), un’edizione che ha come protagonisti principali proprio Firenze e le sue eccellenze artigiane, e di cui Firenze su misura Wunderkammer rappresenta la mostra centrale. Dal 24 aprile al 1° maggio, nei monumentali spazi della Sala della Volta della Fortezza da Basso, le opere di questi 60 maestri d’arte raccontano storia, presente e futuro dell’artigianato fiorentino. Una mostra promossa da Fondazione CR Firenze e Firenze Fiera, curata da Oma (Osservatorio dei Mestieri d’Arte) e da Gruppo Editoriale, con scenografico allestimento progettato da EligoStudio, ispirato ai solidi platonici di Leonardo da Vinci, di cui proprio quest’anno ricorre l’anniversario dei 500 anni dalla morte. Sei strutture, ognuna dedicata a un’arte della tradizione fiorentina – home décor, gioielleria, pelle, sartoria, accessori e profumi – sono state interpretate come sei wunderkammer, alla lettera ”camera delle meraviglie”, un termine nato nel XVI secolo, in voga tra i nobili e nell’alta borghesia per indicare il luogo dove venivano custodite collezioni di oggetti preziosi. In questi scrigni sono state incastonate, come diamanti rari, creazioni uniche che vanno così a comporre un suggestivo ventaglio di bellezza, arricchito da video-documentari, suoni e profumi. Oltre ad ammirare questa collezione, sarà possibile vedere all’opera questi eccezionali artigiani, che si alterneranno mostrando dal vivo le tecniche con cui realizzano i loro capolavori.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

In evidenza

contatore di accessi