Primarie del centrodestra a Lecce: tre i candidati. La sfida della Poli Bortone al vincitore

domenica 17 marzo 12:56 - di Adriana De Conto

Si vota fino alle ore 21 per le primarie con cui il centrodestra sceglierà il candidato sindaco di Lecce. Tre gli aspiranti in corsa: Gaetano Messuti, leader del movimento Sentire Civico, che è sostenuto da Forza Italia e da L’Altra Italia; il consigliere regionale e coordinatore di Fratelli d’Italia in Puglia, Saverio Congedo, sostenuto anche da Direzione Italia e dal movimento Andare oltre; e il segretario cittadino della Lega, Mario Spagnolo.

Ha deciso di non partecipare alle primarie l’altro candidato sindaco dell’area di centrodestra, l’ex prima cittadina di Lecce Adriana Poli Bortone, che ha lanciato un nuovo tipo di sfida in quanto da sempre non convinta del meccanismo delle primarie:  ha detto di volersi confrontare con il vincitore della competizione in un sondaggio con cui scoprire chi è il candidato sindaco di Lecce preferito dai cittadini, e ricompattare così la coalizione. “Naturalmente non voglio anticipare nulla — dice la Poli Bortone – , ma solo sottolineare che dal simbolo ho fatto togliere la parola “sindaco” per ribadire ancora una volta che chiunque sia il vincente delle primarie sono aperta a confrontarmi con lui e gli altri due perdenti per individuare il percorso giusto per conseguire l’unità del centrodestra e dunque vincere in prima battuta.

Il sondaggio come mediazione dopo le primarie

Pertanto l’idea è questa: il verdetto di un istituto nazionale di sondaggi in cui si dovrebbero confrontare il vincitore delle primarie con Adriana Poli Bortone. Il candidato sindaco indicato dal sondaggio dovrà essere sostenuto da tutti coloro che si riconoscono nello schieramento di centrodestra auspica la ex primo cittadino.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi