Per Gad Lerner sono gli italiani a doversi scusare per la tentata strage dell’autobus

giovedì 21 marzo 10:44 - di Francesco Storace

Sì, dovremmo ignorarlo, ma non si può. Perché uno come Gad Lerner intossica la rete e aizza gli squilibrati. Questo provocatore ha vergato il suo tweet quotidiano maledicendo il nostro popolo per la tentata strage di San Donato Milanese. Che descrive così: “La follia criminale del cittadino italiano #OusseynousSy”.

Devi essere maledetto

Devi essere maledetto, Lerner, tu e quel maiale che ha tentato di dar fuoco a 51 bambini. Ma che c’entra la cittadinanza? Li conosce, Lerner, i precedenti di questo signore? Si chiede perché guidava un autobus che svolgeva un pubblico servizio? E chi glielo ha permesso è nella cerchia dei suoi compagni e compagne preferiti?
E si permette, il twittarolo snob che pontifica sui difetti altrui, di straparlare di “una contrapposizione isterica che manifesta ostilità agli immigrati additandoli come privilegiati, negando le loro sofferenze e la loro umanità”.

Twitta con un’arma contundente

Ricoveratelo, toglietegli quell’arma contundente con cui scrive messaggi folli. Sembra quasi che sia il popolo italiano a doversi scusare per la prepotenza di importazione. Ieri è stato il giorno in cui nel tribunale di Macerata si svelava l’orrore provocato da un nigeriano come Oseghale contro Pamela Mastropietro. Di quale umanità è portatore quell’individuo?
Gad Lerner è un diffusore di veleno contro gli italiani, questa è la realtà drammatica. Adesso sarà colpa nostra se un tizio che ha avuto la cittadinanza italiana e un lavoro malgrado il suo passato ci odiava pure. Al punto di mettere a rischio i figli di ciascuno di noi.
Provi, questo giornalista estremista di sinistra ad associare invece la parola razzista al senegalese che ha cercato la strage. Perché è stato quello straniero a maledire gli italiani al punto di combinare quel che abbiamo visto dalle immagini di San Donato Milanese.
E’ un delinquente e basta. Senza se e senza ma. E soprattutto senza bisogno di prediche in .

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 22 marzo 2019

    Non se ne salva uno, poveri malati di testa

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Comunisti

  • norgione 22 marzo 2019

    a gad lerner andrebbe raddrizzata la schiena, tagliata la lingua il pollice e l’indice, ah dimenticavo, cavato pure un occhio, poi una pensione sociale. Pensate fu messo dai suoi estimatori a direttore di un TG RAI.

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Commento assolutamente fuori luogo

  • FAUSTO 22 marzo 2019

    BASTA GUARDARE UNA FOTO DI GAD LERNER PER CPIRE CHE E’ UN INDIVIDUO PIENO DI LIVORE VERSO IL PROSSIMO, SEMPRE PRONTO A SPUTARE VELENO CONTRO CHI GLI STA DI FRONTE. IL PROTOTIPO DEL NEMICO NUMERO UNO DEL POPOLO ITALIANO. MI DISPIACE PER GLI EBREI CHE ANNOVERANO UNO COME LUI TRA I PROPRI PERSONAGGI. HO CONOSCIUTO ED APPREZZATO MOLTI CITTADINI ISRAELIANI CHE ONORANO LA PROPRIA RELIGIONE, CHE E’ POI ANCHE LA NOSTRA COME CRISTIANI. MA UN ESSERE RINGHIOSO E ROGNOSO COME IL SULLODATO DEVE ESSERE ISOLATO E RESO INOFFENSIVO

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Basta rispondergli a tono

  • Sergiuslictor 22 marzo 2019

    Grazie Lerner perchè stai distruggendo la sinistra cui tieni molto. Però stai riuscendo anche a far diventare razzista chi come me non lo è mai stato: cominciando da te.

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Vorrebbe dire dargli ragione. Ma il razzista è lui

  • il patriota 22 marzo 2019

    Gad Lerner, che fini in causa anche con proprio padre, è un caso patologico. Di una antipatia che appare solo nel vedere quel suo volto grifagno, come sempre sono stati presentati gli ebrei dei banchi di pegni che si vedono in tanti film. Basta quella faccia a rendere orripilante la sua faccia, che combacia con la sua mente.

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Non c’e Bisogno di prendersela con gli ebrei. È lui che sbaglia

  • pincotti de pincottini 22 marzo 2019

    Gad Lerner ha torto ma non esageriamo con le parolacce e le offese: nessuno può essere trattato male, neanche un semplice gad

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Esatto, bravo

  • Piero Volpiano. 22 marzo 2019

    Se ha detto la frase riportata nell’articolo il Dott. Lerner ha espresso un concetto corretto, sicuramente l’attentatore è un cittadino italiano ed il gesto commesso può rientrare nell’ambito della follia criminale. Non capisco cosa ci sia di criticabile nell’affermazione.

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      E che te lo dico a fare….

  • Giovanni Marchetta 22 marzo 2019

    Ma questo stronzo vede il mondo al contrario? Mi sembra di si

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      A che serve la parolaccia?

  • fabio dominicini 22 marzo 2019

    Non ho mai considerato Lerner uno “regolare “, ma purtroppo qualcuno lo paga per esprimere pubblicamente la sua anormalità.
    Lui ed alcuni altri sono particolarmente nocivi in quanto possono instillare in qualche mente debole degli assurdi preconcetti pericolosi.-

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Po’ esse

  • Silvia Toresi 22 marzo 2019

    Delinquente è il senegalese e ancora più delinquente chi lo difende.

  • ADRIANO AGOSTINI 22 marzo 2019

    Più che assurdo è ridicolo. E non se ne accorge. Queste esternazioni non fanno che diminuire i voti al PD. Grazie Lerner, grazie Boldrini, grazie Grasso…

  • Iginio 21 marzo 2019

    Reso allibito di come questo giornalista che sembrava corretto e cosciente, abbia classificato il fatto. Uno strano modo di dare le colpe.

  • Laura Prosperini 21 marzo 2019

    Non è solo un delinquente, è un’assassino (non c’è riuscito per un caso) ed è un rappresentante, suo malgrado, dell’impossibilità d’integrazione fra popoli Musulmani e popoli Cristiani.
    Il disegno abominevole di sostituzione di Popoli in Europa (per motivi economici e religiosi, e già) non va o meglio non può essere fatto se non si azzerano/sterminano i Popoli Europei , questo ci dici la scampata tragedia di San Donato Milanese e chi è (per vecchie paure mai sopite ma neanche mai elaborate e soprattutto risolte) contrario ad ogni evidenza e contrario al Popolo (magari non della sua stessa religione) va “processato” e reso non pericoloso.
    Anche chi scrive o influensa può essere pericoloso quando si ammanta di razzismo nei confronti degli Italiani (Cristiani), noi non vogliamo razzisti antiItaliani capaci di nuocere o di favorire o armare anche involontariamente tanti disperati tratti qui dagli aguzzini fintobuonisti appartenenti alle varie mafie che lucrano sulla disperazione e sulle false speranze.
    Via ad ogni razzismo ma prima di tutto via ad ogni razzista antiItaliano!

  • ANGELO AIAZZI 21 marzo 2019

    ma è normale?? è normale che una persona possa dire e gli venga anche permesso di dire certe cose …cazz non puoi dire negro, frocio che ti crocifiggono e dire ste cazzate si??? ma porcacc non ho parole solo tante ma tante bestemmie e parolacce

  • MICHELE MASTROMARINO 21 marzo 2019

    Preferisco non commentare uno che si dovrebbe vergognare di appellarsi italiano.

  • In evidenza