Meloni denuncia il complotto dei burocrati pro-invasione: “Vogliono rendere obbligatorio il global compact”

venerdì 22 marzo 20:02 - di Antonio Pannullo

Meno di un mese fa Fratelli d’Italia otteneva una vittoria importante, impedendo che l’Italia firmasse il cosiddetto global compact, con cui le Nazioni Unite volevano di fatto rendere l’iimigrazione incontrollata un diritto fondamentale: la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni aveva salutato quella vittoria sottolineando che “nonostante l’astensione del M5S e della Lega passa la mozione di Fratelli d’Italia che impegna il governo a dire no al global compact. Finalmente ce l’abbiamo fatta: nessuna invasione in Italia”. Ma purtroppo sembra che i poteri forti si stiano muovendo per vanificare la battaglia dei patrioti italiani e di altri Paesi e per aggirare le opposizioni dei singoli Stati a questa iniqua imposizione globalista. Oggi Giorgia Meloni è tornata sull’argomento denunciando le novità sul global compact: “Clamoroso – dice la leader di FdI – La Commissione europea sta tentando di rendere obbligatorio il global compact per l’immigrazione per tutti gli Stati membri, anche quelli che si sono dichiarati contrari. Sono stati i ministri degli Esteri di Austria e Ungheria a lanciare l’allarme. I burocrati pro-invasione hanno subdolamente predisposto un documento che rende vincolante il Patto Onu che vuole dichiarare l’immigrazione un diritto fondamentale dell’essere umano. Niente scherzi: Fratelli d’Italia, nel prossimo Parlamento europeo, chiederà esattamente l’opposto e cioè che l’intera Unione Europea si tiri fuori dal global compact che favorisce l’immigrazione senza limiti”. Giorgia Meloni conclude con un appello: “Il 26 maggio alle elezioni europee si voterà anche per questo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Bernardo 24 marzo 2019

    Mai, On. Meloni ti ho votato e ti voto, basta clandestini in Italia, chi li vuole li mantenga a totale spese, vitto, alloggio, vestiario, cure mediche ecc ecc. in Italia si entra solo con documenti reali e non doc. Falsi, no Mediterraneo, il mediterraneo non chiede documenti ma, solo speculazioni.

  • salvatore 23 marzo 2019

    GIORGIA 6 forte!

  • In evidenza