Mantova, vincono i “fasci”, perde la Boldrini. Il Gup assolve tutti gli imputati

venerdì 22 marzo 18:32 - di Redazione

Tutti prosciolti per non aver commesso il fatto. È la sentenza emessa oggi dal Gup di Mantova Casari nei confronti di nove imputati. Erano aderenti al Movimento Fasci del lavoro accusati di ricostituzione del partito fascista. Alle elezioni comunali di Sermide-Felonica, nel 2017, poi annullate dal Consiglio di Stato, conquistarono un seggio.

Nessuna ricostituzione

Il giudice ha ritenuto che non ci fossero prove per accusarli di aver voluto ricostituire il disciolto partito fascista. E quindi di non aver violato la legge Scelba e la dodicesima disposizione transitoria della Costituzione. Il pubblico ministero aveva chiesto, invece, la condanna di tutti gli imputati a pena variabili dai 18 mesi ai 4 anni di carcere.
Soddisfazione per la sentenza di proscioglimento è stata espressa da Claudio Negrini, leader dei Fasci italiani del lavoro e uno degli accusati: Ora annuncia la volontà di ricandidarsi con il nuovo simbolo Italia agli italiani.
“Adesso ci ripresenteremo alle elezioni della prossima primavera per riprenderci il maltolto”, ha detto. La sentenza del Consiglio di Stato aveva annullato le elezioni comunali di Sermide-Felonica in cui era stata eletta la figlia Fiamma (nella foto sopra, a destra della Boldrini).
“Questa volta – ha aggiunto – ci presenteremo con la lista e il simbolo l’Italia agli italiani che non avrà alcun riferimento con quello vecchio dei fasci”.

Intervenne l’ex presidente della Camera

Dopo l’intervento dell’allora presidente della Camera Laura Boldrini e dell’ex ministro dell’Interno Marco Minniti, le elezioni a Semidee furono appunto annullate. Partì l’inchiesta della procura di Mantova. Già nello statuto del movimento sembrava fossero ravvisabili  gli elementi a sostegno dell’accusa di “ricostituzione del partito fascista”.
Per questo – per i contenuti del programma e per il simbolo (il fascio littorio) – il pm aveva chiesto a dicembre 2018 le pene per i nove imputati. Che ora, però, sono stati prosciolti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Ben Frank 23 marzo 2019

    La Sboldrona (senza più poltrona) voleva sfasciare i fasci, ma ora le tocca prender le fasce e fasciarsi la boccaccia sua! Saluti “fasciati”, sòra (ex) presidentA!

  • Giuseppe Tolu 22 marzo 2019

    Un’altra demente, poveraccia!

    • Francesco Storace 22 marzo 2019

      Ma no, ha solo avuto torto

    In evidenza