Lo scandalo di Prato: la “prof” frequentava siti porno e il marito sapeva del figlio. Tutti i particolari

mercoledì 27 marzo 14:41 - di Redazione

Particolari torbidi stanno emergendo sulla vicenda di Prato che vede agli arresti l’operatrice sanitaria di 31 anni che ha avuto un figlio (oggi ha cinque mesi) da un ragazzino allora quattordicenne (oggi ne ha 15 ) al quale faceva ripetizioni di inglese «I contatti tra i due sono tutti in 170 pagine di chat stampate». Conversazioni che documentano la loro relazione. Alcuni dettagli della vicenda sono stati spiegati dal procuratore di Prato, Giuseppe Nicolosi, durante una conferenza stampa. Nicolosi ha spiegato che la donna, nei giorni dell’indagine cominciata l’8 marzo scorso, avrebbe tentato nuovi approcci con la presunta vittima dei suoi reati. Inoltre è stata accertata dalla procura, la frequentazione di siti con materiale pedopornografico da parte della 31enne. Si indaga anche su alcuni presunti contatti tra la donna e altri minori su Internet anche in chat.

Il marito sapeva tutto

La squadra Mobile ha eseguito una nuova perquisizione nella casa della donna e del marito e ha sequestrato a entrambi altri documenti. Sono state acquisite anche altre testimonianze. Il marito sapeva della relazione di sua moglie e aveva capito che quel secondo figlio non era suo. Ma sembra avesse accettato la situazione e, quando la moglie era stata interrogata, l’aveva accompagnata al Palazzo di Giustizia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza