La svolta di McDonald’s: società di start-up acquisita per 300 milioni di dollari

martedì 26 marzo 10:19 - di Redazione

Il gigante del fast food McDonald’s ha firmato un accordo per l’acquisizione della società di start-up Dynamic Yield. È una società israeliana di personalizzazione dell’intelligenza artificiale (AI). Entrambe le società non hanno rivelato somme, ma secondo i media economici americani e israeliani, l’accordo vale più di 300 milioni di dollari. Dynamic Yield, fondata nel 2011 e con sede nella città costiera di Tel Aviv e a New York City, ha sviluppato una piattaforma che aiuta i produttori ad aumentare i loro ricavi.

McDonald’s, un accordo che porta alla “rivoluzione”

La piattaforma si basa sull’abbinamento automatico dei contenuti del sito web del marketer ai clienti, così come il sito mobile, l’applicazione e le e-mail di marketing. L’azienda impiega più di 200 persone, metà delle quali in Israele e il resto negli Stati Uniti, Singapore, Germania, Francia, Spagna e Russia. Finora, Dynamic Yield ha raccolto 80 milioni di dollari, tra cui il gigante tecnologico cinese Baidu, il New York Times, Deutsche Telekom e fondi di venture capital.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza