La Russa: «Toninelli non si siede al banco dei ministri. Prepara le valigie?»

giovedì 7 marzo 12:37 - di redazione

Un’altra giornata incubo per il ministro Danilo Toninelli, bersaglio dell’ironia dell’opposizione. Il responsabile dei Trasporti, arrivato in aula a palazzo Madama per votare le mozioni sulla Tav, si siede tra i banchi dei senatori. grillini. Il particolare non è sfuggito a Fratelli d’Italia. «Vedo che è arrivato il ministro Toninelli che saluto – scherza il presidente dei senatori di FdI Ignazio La Russa – Toninelli si va a sedere sempre lì. Non si siede al banco dei ministri, perché evidentemente si prepara a quello che succederà nelle prossime settimane». Sul capo del ministro dei Trasporti pende la mozione di sfiducia per la complicata e imbarazzante gestione della Tav. Nel tira e molla tra Lega e 5Stelle sulla Torino-Lione Toninelli non ha brillato per chiarezza, vittima del no all’opera della base grillina e del continuo temporeggiamento del Carroccio testimoniato dalla fumata nera dell’ennesimo vertice a Palazzo Chigi.

Non è da meno il Partito democratico. «Abbiamo un governo confuso – dice il dem Salvatore Margiotta – così confuso, che il ministro Toninelli non sa bene dove sedersi e infatti non si è seduto ai posti del governo ma si è accomodato in uno degli scranni dei senatori, quasi prevedendo che l’aula gli possa dare la sfiducia, come ha chiesto il Pd con la mozione da noi presentata».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi