La destra propone di revocare la cittadinanza al senegalese terrorista e di concederla al 12enne eroe

giovedì 21 marzo 17:10 - di Redazione

«Togliere immediatamente la cittadinanza allo squilibrato senegalese e darla a Ramy, 12enne eroe che ha contribuito a sventare la strage a Milano. Perché la cittadinanza va meritata. Siete d’accordo?»: a proporlo è Giorgia Meloni in un video postato su Facebook.

Lollobrigida: «Sy non merita di essere italiano un giorno di più»

”Voglio prima di tutto ringraziare i carabinieri per quello che hanno fatto ieri, Fratelli d’Italia proporrà una decorazione per questo pezzo di Stato che lavora al servizio dei cittadini e che è un esempio e un punto di riferimento. La seconda cosa che chiederemo è di togliere la cittadinanza a questa bestia, perché di questo si tratta. Ousseynou Sy è una persona che avrebbe dovuto ringraziare il popolo italiano che lo ha accolto e gli ha dato un lavoro, invece ha tentato di ammazzare 51 bambini in quel modo orribile. Non merita di essere italiano un giorno di più”. Lo ha detto a MattinoCinque il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Cirielli: «Ampliare i casi di revica della cittadinanza»

”Revoca della cittadinanza ed espulsione immediata per Ousseynou Sy, 47enne senegalese di origine ma italiano dal 2004, che ha sequestrato un autobus di cui era alla guida a San Donato Milanese, con a bordo una cinquantina di studenti, e poi, dopo aver forzato un blocco, gli ha dato fuoco, minacciando di uccidersi”. Lo chiede Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia e questore della Camera, firmatario con la leader del partito, Giorgia Meloni, di una proposta di legge sul tema. ”Al governo Cinquestelle-Lega -aggiunge- chiediamo di non perdersi dietro parole e annunci. Ma la strage a San Donato Milanese, sventata solo grazie all’intervento dei Carabinieri, è l’occasione per approvare velocemente la proposta di Fratelli di Italia che amplia i casi di revoca della cittadinanza ed espulsione per gli stranieri che commettono reati sul territorio italiano o che, come nell’ultimo episodio, agiscono sulla base dell’odio razziale e religioso. La nostra proposta contempla revoca immediata della cittadinanza anche in assenza di una sentenza di condanna irrevocabile”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza