La Cirinnà offende, Zingaretti tace: nel Pd siete tutti così?

domenica 10 marzo 13:07 - di Francesco Storace

Ma Nicola Zingaretti non ha nulla da dire? Condivide il pensiero di Monica Cirinnà? Anche per il segretario del Pd, merita di essere considerata “una vita di merda” quella di chi crede in Dio, Patria e Famiglia?

Il nuovo leader democratico non è più “solo” il governatore del Lazio e non può ignorare la gravità delle sconsiderate affermazione della senatrice del suo partito. Dice bene la deputata leghista Barbara Saltamartini su Twitter: “Non so quale vita non di merda questa signora intende vivere, ma le ricordo che lo stipendio glielo paga l’Italia che lei disprezza. #zingaretti tace! Ma io no“.

La foto della tristezza

Aggiunge Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, postando la foto con una dura inequivocabile

“Senza commento. Giudicate voi se sia più triste credere in Dio, nella Patria e nella famiglia o dover fare foto del genere”.

Eppure il segretario del Pd sta zitto, non dice una parola, svicola. Ovviamente Monica Cirinnà non si scusa per il gravissimo svarione. Ma non sta al Senato con la bellissima retribuzione che riceve per insultare larga parte del popolo italiano.

“Il Pd rischia l’estinzione”

Ancora da Twitter: “Ecco perché il PD rischia l’estinzione.Sono atea ma rispetto chi ha fede, la mia famiglia é tutto e onoro la mia patria italiana.Se la sig.ra #Cirinnà non si sente rappresentata,é libera di lasciare la poltrona”.

Si può sbagliare anche in politica, e lo si riconosce anche con 48 ore di ritardo, almeno quando ci si rende conto di aver scatenato l’indignazione di tantissima gente perbene. E se non lo fa lei, ha il dovere di farlo a nome del suo partito Nicola Zingaretti. Quante persone, anche del Pd, ha ferito questa senatrice? Possibile che non ci si renda conto del rispetto che si deve a chi crede in Dio, nella Patria, nella Famiglia? A questo livello deve scendere la politica?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *