Il giudice ha deciso: nessuna revoca ai genitori di Renzi, restano ai domiciliari

venerdì 1 marzo 14:36 - di Giorgio Sigona

Un’altra notizia amara per i genitori di Renzi. Il giudice per le indagini preliminari di Firenze, Angela Fantechi, ha confermato la misura cautelare degli arresti domiciliari per Tiziano Renzi e la moglie Laura Bovoli, accusati di bancarotta fraudolenta ed emissione e utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti. Il gip così non ha accolto la richiesta di revoca presentata lunedì scorso dall’avvocato Federico Bagattini, difensore della coppia, durante l’interrogatorio di garanzia.

Già la Procura aveva detto no
ai genitori di Renzi

Sulla richiesta di revoca degli arresti domiciliari, la Procura già martedì scorso aveva espresso il suo parere contrario, ritenendo ancora necessaria la misura cautelare. La revoca degli arresti domiciliari «per la totale insussistenza delle esigenze cautelari» era stata chiesta invece dall’avvocato Bagattini, legale dei genitori dell’ex premier Matteo Renzi. Nel provvedimento del gip ha disposto gli arresti domiciliari per Renzi senior e Laura Bovoli, eseguito lunedì 18 febbraio, si motivano gli arresti domiciliari con «il pericolo di reiterazione del reato» ipotizzando il rischio che la società Eventi6 «si possa avvalere di altre cooperative» per continuare a commettere i reati di bancarotta fraudolenta e di emissione di fatture false. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, i Renzi davanti al giudice avevano respinto le accuse dichiarando di non essere amministratori di fatto delle tre cooperative finite al centro dell’inchiesta della Procura (Delivery Service, Europe Service e Marmodiv), precisando di non aver più nessuna carica nella società Eventi6, l’azienda di famiglia. Laura Bovoli si è dimessa dalla carica di amministratore il 20 febbraio scorso, due giorni dopo essere finita agli arresti domiciliari. Tiziano Renzi si è cancellato dall’albo degli agenti di commercio a fine dicembre. «Siamo due pensionati», avevano detto durante l’interrogatorio i genitori dell’ex premier. I coniugi Renzi si trovano ai domiciliari nella casa della figlia Matilde a Rignano sull’Arno (Firenze). L’appartamento si trova sopra la sede della Eventi6. Il genero Andrea Conticini, marito di Matilde, è indagato in un’inchiesta collegata portata avanti sempre dalla Procura di Firenze. Ieri il gip di Cuneo ha rinviato a giudizio Laura Bovoli. La madre dell’ex premier dovrà rispondere di concorso in bancarotta documentale per i rapporti che la società Eventi6, di cui nel 2012 era amministratrice, intratteneva con la Direkta srl, società fallita nel 2014.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi