I poliziotti lo fermano per atti osceni, il nigeriano li aggredisce: stavolta succede a Ferrara

venerdì 22 marzo 18:27 - di Redazione

Nuova aggressione ai danni di poliziotti da parte di un immigrato. Stavolta è avvenuto alla stazione di Ferrara, dove gli agenti sono intervenuti su segnalazione di un dipendente di Italo, che aveva notato un uomo masturbarsi nella sala d’attesa. Il 25enne nigeriano, regolare sul territorio italiano, alla vista degli agenti ha prima tentato di scappare, poi, una volta fermato, si è rifiutato di mostrare i documenti e ha iniziato ad aggredire gli agenti. 

Calci, pugni e testate contro i poliziotti

A riferire la vicenda è stato il giornale Estense, che ha ricostruito le concitate fasi dell’operazione che infine ha portato all’arresto dell’uomo. Il nigeriano ha prima lanciato le scarpe contro i poliziotti, poi ha tentato di colpirli con calci, pugni e testate nel tentativo di divincolarsi. Gli agenti sono comunque riusciti a trattenerlo, portandolo non senza fatica nell’auto di servizio. Anche a quel punto, però, il 25enne ha continuato a dare in escandescenze prendendo a calci la portiera della volante e danneggiandola.

Per il nigeriano resistenza a pubblico ufficiale e atti osceni

L’uomo è stato sottoposto ad arresto per resistenza a pubblico ufficiale e portato in questura, dove dopo l’identificazione è stato anche denunciato per atti osceni in luogo pubblico. Il pm di turno ha quindi disposto che fosse trattenuto nelle camere di sicurezza fino alla celebrazione del processo per direttissima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza