Gasparri attacca la Raggi: “È in stato confusionale, non può provvedere a una città come Roma”

venerdì 22 marzo 19:55 - di Redazione
Virginia

Il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri interviene sulla situazione del comune di Roma: “Domani al congresso romano di Forza Italia parlerò forte e chiaro. Il sindaco Virginia Raggi ha due alternative: o se ne va subito o sarà il popolo romano a cacciarla al più presto. I suoi proclami sui social sono provocatori, temerari, intollerabili. Dopo il disastro morale che si è prodotto intorno a lei con le malefatte di tanti grillini si permette ancora di dire che sta moralizzando e risanando la città”, dice Gasparri. “Per lei – attacca l’azzurro – ci vorrebbe una visita medica, perché appare in un evidente stato confusionale che non le consentirebbe nemmeno di provvedere alla gestione di se stessa e della sua famiglia, men che mai a quella di una città complicata come Roma. Intorno a lei sono spuntati i vari Lanzalone, ricordiamolo segnalato a lei dai ministri Fraccaro e Bonafede contro i quali puntiamo l’indice accusatore, i vari Romeo, De Vito, Frongia e Marra. Una rotazione continua di assessori. Una serie continua di indagini. E ricordiamo che lei è stata eletta proprio per i problemi del passato, che avevano fatto emergere quella dei grillini come una sorta di alternativa morale e moralizzatrice per la Capitale. Invece è un disastro totale”. Per Gasparri, Raggi “non si può permettere più questi toni. E non li accetteremo. Neanche nei soliloqui televisivi che le sono consentiti dal servizio pubblico, in maniera fin troppo generosa. La vediamo in uno stato di confusione. Se ha dei familiari, che la invitino a desistere. Ma ribadisco che lei ha di fronte due alternative, o se ne va o deve essere allontanata. È un pericolo per la città. Domani il congresso di Forza Italia deve essere estremamente chiaro su questo punto. Ed io lo sarò”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza