Freccero attacca Vespa: «In Rai comanda e decide». La risposta: «Non fare il ridicolo»

martedì 12 marzo 14:55 - di Redazione

“Per Povera patria è sbagliato come giorno il venerdì, sarebbe dovuto andare il mercoledì, ma il venerdì come giorno di messa in onda me l’ha imposto il coordinamento. Vespa ancora comanda in Rai e decide di non avere contro le sovrapposizioni. Mi sono dovuto inchinare, come ad altre scelte del coordinamento”. Il  direttore di Rai2, Carlo Freccero, attacca il conduytore di Porta a porta  in audizione in Commissione di Vigilanza Rai. “So che ora ci saranno conseguenze per quello che ho detto – aggiunge – ma ora almeno ho fatto chiarezza”.

Non si fa attendere la risposta di Vespa “‘Non siamo ridicoli. Porta a porta  va in onda a ore impossibili, viene massacrata dai commenti alle partite di calcio che ci fanno partire al 4% e dal prolungarsi ormai stabile delle prime serate sulle altre reti. “‘Povera Patria in un giorno diverso dal nostro?'” Èla vecchissima regola di non sovrapporre informazione a informazione. E un consumato uomo di televisione come Carlo Freccero la conosce perfettamente”. Così Bruno Vespa replica al direttore di Rai2, Carlo Freccero, che nel corso dell’audizione in commissione di Vigilanza aveva detto: “Vespa ancora comanda in Rai e decide di non avere contro le sovrapposizioni”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *