Famiglia, Meloni: “Basta con le bufale diffuse dai grillini sul congresso di Verona”

lunedì 18 marzo 19:13 - di Antonio Pannullo

Sale la polemica sul congresso mondiale delle famiglie che si terrà a Verona dal 29 al 31 marzo prossimi. Da una parte la sinistra e i grillini che hanno definito “medievale” il sostegno alla famiglia, dall’altra il centrodestra che ha appoggiato e aderito all’iniziativa. Nel dibattito interviene anche la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni che stigmatizza la campagna denigratoria dei 5stelle: “Il Movimento 5 Stelle diffonde fake news sul congresso di Verona sostenendo che sia contro la libertà delle donne. Dichiarazioni ridicole che non trovano riscontro da nessuna parte. Perché allora continuano questo attacco quotidiano? Perché sono dei buoni mondialisti e quindi vedono la famiglia come fumo negli occhi. Loro sono per la droga libera, per la propaganda gender, per i matrimoni di gruppo e tra specie diverse: praticamente una comitiva di punkabbestia. Solo che stanno al Governo”, conclude la Meloni. Poco fa lo stesso vicepremier e leader dei grillini Luigi Di Maio a Matera ha detto: “Il terreno della libertà delle donne è sicuramente una questione che ci vede distanti dalla Lega. Nessun esponente del Movimento cinque stelle andrà a quell’evento di sabato in cui si dice che la donna deve stare in casa e che sono negazionisti sui femminicidi. Per me la famiglia è sacra ma è sacra anche la libertà delle donne.” E ha concluso “Quella di Verona è la destra degli sfigati…”. L’altro vicepremier. e questo è un altro motivo di scontro nel governo, Matteo Salvini, ha annunciato che parteciperà all’incontro delle famiglie veronese. Il Pd ha addirittura squallidamente organizzato una contromanifestaazione a Verona…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 20 marzo 2019

    Roba da non credere, solo in un Paese , ancora tutto ROSSO, si possono sentire idiozie come quelle dei 5 e naturalmente del PD, l’equivalente di Peste Democratica.

  • Il Patriota 19 marzo 2019

    Si avvicina sempre il tempo per mettere gli stellati davanti alla realtà, e farli uscire allo scoperto. Un partito che deve scoprire le carte, e farli spaccare. I simpatizzanti delle sinistre se ne vadano per conto loro insieme a chi vuole l’annullamento delle famiglie solo per difendere una lobby di gente sessualmente indefinita e piena di problemi di sesso e di esistenza.

  • Carlo Cervini 19 marzo 2019

    I sinistri di tutte le risme lavorano da almeno 50 anni per distruggere la famiglia tradizionale con leggi e Fisco e le disastrose conseguenze sono sotto gli occhi di tutti…………adesso è l’epopea dei transgender del genitore A e B (forse C o D) è regolare che minaccino il finimondo per bloccare questo piccolo rigurgito di buon senso…………. persino la Chiesa progressista post conciliare disconosce la Sacra Familia e tace, salvo qualche vescovo isolato………………….Cialtroni !

  • In evidenza