Donne protagoniste domani alla Fondazione An: idee, proposte e balli risorgimentali

mercoledì 6 marzo 12:46 - di Antonella Ambrosioni

Educatrici, imprenditrici, medici, registe, giornaliste, storiche, politiche, donne a contato con le disabilità, donne protagoniste di tante piccole battaglie quotidiane. Donne a tutto campo domani, protagoniste alla Fondazione An ( in via della Scrofa 39 a Roma. ore 17,30) di un incontro ideato appositamente per dare un tocco di originalità a una festa diventata nel tempo ripetitiva e conformista. Le ospiti di questa manifestazione che avrà una cornice musicale, sono portatrici ognuna di un vissuto sociale e lavorativo utile per chiarirsi le idee su molti temi cruciale del nostro tempo, quali la famiglia, le adozioni, la natalità, la scuola, la politica al femminile, le disabilità. Sarà la coordinatrice dell’incontro, Carla Elena Cace, presidente dell’Associazione Istriani d’Italia, ad intervistare le ospiti dell’incontro, chiedendo anche la partecipazine del pubblico con domande ed ulteriori esperienze da apportare in un dialogo aperto e costruttivo. Fuori da ogni retorica, fuori da ogni “protocollo”, sarà l’occasione per parlarsi più che per celebrare.

Festa e balli risorgimentali

Idee, riflessioni, proposte, scambio di opinioni avranno una cornice festosa rappresentata da canti e balli risorgimentali che faranno da introduzione in una inedita cornice storica voluta da Sabrina Valletta, medico e appassionata studiosa delle figure femminili del Risorgimento: di esse verrà ricordato l’amor patrio, la spinta innovativa data alle arti, all’educazione, alle scuole, ai salotti politici: vere antesignane di donne moderne, a tutto campo nella famiglia e nella società. Un insegnamento, un filo rosso che Sabrina Valletta ricollegherà al ruolo da protagonista vissuto dalle donne durante la Grande Guerra e durante il fascismo, fino alle nostre Ausiliare, a cui la Fondazione An ha intenzione di dedicare presto un convegno. Ballerine e musicisti professionisti da anni impegnati nella divulgazione delle tradizioni popolari risorgimentali hanno accolto con entusiasmo l’invito ad esibirsi in costumi d’epoca originali.

Chi sono le protagoniste

Sarà una serata dove non si sentirà parare di “quote rosa” per intenderci, perché il loro spazio le protagoniste di questa serata se lo sono conquistate da sole, lasciando il segno negli ambienti di lavoro rispettivi. Ascolteremo Mila Mihajlovich, giornalista e scrittrice. Roberta Sibaudche ben conosciamo per le sue battaglie nell’Associazione donne per la sicurezza. Matilde Cinti, insegnante, introdurrà un tema molto caro a tante famiglie in “Nuove norme per le adozioni. Abdulkadi Koss, somala, imprenditrice, ci spiegherà cosa sia l’ autentica integrazione da lei vissuta. Laura Allegrini, assessore e già parlamentare, parlerà della “Donne e le istituzioni”. Domitilla Baldoni, regista teatrale, parlerà di un tema cruciale, “Natalità e Culle vuote”. Concetta Serata, insegnante, ci fornirà un focus sulla “Scuola oggi”, spiegandoci il fallimento della Buona scuola” di Renzi. Gli interventi e i saluti del Presidente della Fondazione An, Giuseppe Valentino, di Domenico Gramazio, direttore di Realtà Nuova e di Adalberto Baldoni,direttore scientifico del Cis e direttore di Storiarivista completeranno la serata, insieme ai saluti che il nostro direttore, Francesco Storace, porterà nel corso del pomeriggio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *