Domattina con il Secolo d’Italia Storace a Omnibus su La7

domenica 3 marzo 16:00 - di Redazione

Anche il Secolo d’Italia torna nelle trasmissioni che fanno informazione.

Una di quelle particolarmente seguite è in onda ogni mattina su La7 ed è Omnibus.

Domattina, lunedì, dalle 8 alle 9,15 sarà ospite di Gaia Tortora il nostro direttore Francesco Storace, in un dibattito sulle questioni di attualità politica.

A discutere in studio Flavia Perina – che negli anni scorsi ha diretto la nostra testata – e gli altri colleghi Claudia Fusani e Roberto Arditti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • leosc 3 marzo 2019

    Nel gioire della presenza di Francesco Storace testimone di una società democratica e libera dove s’impone il primato della politica su ogni altro interesse come la Sua elezione a presidente della Regione Lazio elezione voluta da una maggioranza costata forse troppo, vogliamo far riflettere su un parallelo affine alla storia del governo della regione Lazio ovvero sul Parlamento Europeo istituzione voluta interesse degli stati per l’affermazione dell’Europa della sua storia della sua memoria e dell’economia nel contesto globale fatto di economie emergenti che si sono affermate anche grazie ad accordi commerciali ed economici con soggetti che invece non riconoscono nel primato della politica un principio universale di libertà e democrazia.
    Le direttive europee che per accordo devono essere convertite in leggi dagli stati garanzia di una identià euuropea fatta di principi condivisi come la salute pubblica la sicurezza ecc. ecc. sono come ricorda l’On. Meloni sono sempre meno attinenti alla realtà ovvero costituiscono una produzione normativa ridondante ridicola (le zucchine, la Bolkestain) realmente sensa senso.
    Tali normative che sembrano rivolte a cittadini accademici del diritto sono in realtà sempre meno comprensibili, non costituiscono però nessun ostacolo perché esistono competenze in grado di controbbattere su ogni tema con altrettana accademia, ciò non costituisce sostegno a riavvicinare i cittadini alle istituzioni anzi genera sovranismo legittimo allontamento e progressiva fuori uscita dalle istituzioni.
    Con FDI RN è in atto un’azione di contrasto ai fenomeni di estraneazione e disinteresse della popolazione dalla propria storia e dalla propria memoria con iniziative di promozione sociale e culturale vuole riproporre alla cittadinanza questo paese ed il ruolo partecipativo della sua popolazione.
    Con affetto e stima sarà cura della Sede di Piazza §Paganica Roma far avere comunicati inerenti tali dovute iniziative.

  • In evidenza

    contatore di accessi