Di Maio fa l’illuminista da quattro soldi: «A Verona la Lega festeggia il Medio Evo».

martedì 19 marzo 20:49 - di Mariano Folgori

Luigi Di Maio oggi si sente Voltaire, Rousseau e Diderot messi insieme. Per attaccare l’alleato leghista e il congresso delle Famiglie accende i Lumi pentastellati contro l'”oscurantismo” .«Al congresso di Verona non ci andrà nessuno del Movimento Cinque Stelle. È un congresso lontano anni luce dal Movimento, ci vede divisi dalla Lega. Non andiamo a festeggiare il Medio Evo a Verona come purtroppo fa una parte di questo governo». Così sentenzia il leader del M5S nonché vicepresidente del Consiglio nonché ministro del Welfare e dello Sviluppo economco.Va da sé che per Di Maio è un’occasione come un’altra per mettere un po’ di peperoncino tra lui e Salvini. Dal suo punto di vista, è più che legittimo. Gli consigliamo però di lasciare   perdere la storia e il Medio Evo. Perché, se in uno studio televisivo o in una intervista per un tg, qualcuno gli chiedesse lumi sui Lumi o particolari sul Medio Evo, non siamo sicuri che fornirebbe risposte pertinenti. Visti i precedenti, chissà che cosa gli uscirebbe dalla bocca..

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 20 marzo 2019

    Aspetta anche tu le prossime votazioni, ne vedremo delle belle, a nostro favore s’intende. Povero allocco.

  • Carpino Vince 20 marzo 2019

    Un voto sfrecato con questi stronzi tutto immaginavo ma no penzavo mai che fossero volta faccia che cercavavano solo una poltrona.

    Non credo che pisciano piu al comando questi signori sono uno peggio dellaltro.

  • In evidenza