Di Battista, lacrime e rabbia: «Di Maio prima mi ha usato e poi mi ha scaricato»

lunedì 11 marzo 13:59 - di Giovanna Taormina

Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio dopo avere condiviso battaglie, lunghi viaggi in macchina e in camper, dirette su Facebook ora sono ai ferri corti. Lo scorso weekend, gli attivisti del Movimento 5 Stelle speravano di rivederlo a Milano, ma dell’ex pupillo di Casaleggio al Villaggio Rousseau non c’era neppure l’ombra. La sua ultima apparizione pubblica risale a circa un mese fa quando fu intervistato da Giovanni Floris, a Dimartedì. In quell’occasione si mostrò teso e non nascose tutta la sua stizza per non essere stato applaudito dal pubblico. Da allora Dibba è sparito nel nulla lasciando con l’amaro in bocca tutti quelli che ancora speravano su di lui per risollevare le sorti del Movimento.

Di Battista, quando i 5Stelle lo osannavano

E il motivo del suo dileguarsi appare chiaro. Secondo indiscrezioni, nelle ultime settimane i rapporti con Di Maio sono rapidamente peggiorati. A spiegarlo è stato lo stesso Dibba che, secondo La Stampa, si sarebbe sfogato in maniera privata con alcuni amici raccontando di essere stato presto “scaricato”, “non difeso” e “usato” dal Movimento e dal suo capo politico, Di Maio. Gli amici del M5S hanno raccontato che durante una riunione dei deputati grillini della Commissione affari europei, il presidente Sergio Battelli lo aveva definito “un martello”: «Alessandro sarà il nostro martello nella campagna elettorale per le europee». Ma quei tempi sembrano lontani, i 5stelle lo hanno ridotto a un vecchio arnese da riporre in soffitta. E lui non nasconde la sua delusione. Casaleggio ci mette una pezza: «Il Movimento ha tante sensibilità, tante persone che danno apporto nei vari modi in cui possono. Alessandro è sicuramente una persona importante per il Movimento e porta i temi che sono importanti per lui».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • ADRIANO AGOSTINI 15 marzo 2019

    perché non ti sei reso conto di essere una cellula impazzita del M5S.

  • Enzo 13 marzo 2019

    ma chi ve le racconte ste favole, abbiamo imparato a conoscere sia Luigi che Alessandro, non sono proprio possibili queste cose, inventatene altre queste non sono credibili.

    • Francesco Storace 13 marzo 2019

      chissà perché è sparito…

  • Ben Frank 12 marzo 2019

    Poveraccio, la fine di un grande amore! Sedotto e abbandonato: prima abbracci e baci, poi volano gli stracci! Beh, almeno in ‘sto divorzio del terzo tipo non vi sono povere “creature”, che ci vanno di mezzo: i pentastellati hanno finito di crescere e moltiplicarsi! Che ci provassero con l’utero in affitto!

    • Francesco Storace 12 marzo 2019

      pagheranno gli alimenti?

  • Anna 12 marzo 2019

    Ma quante Ve ne dovete inventare!!fate pena!!

    • Francesco Storace 12 marzo 2019

      dicci tu la verità

  • Anna 12 marzo 2019

    Non credo ad una parola di questo articolo

    • Francesco Storace 12 marzo 2019

      fai malissimo