Decretone, Lollobrigida: «Salvini fermi la follia del reddito di cittadinanza»

lunedì 4 marzo 19:23 - di Redazione
“Il caos che si sta generando attorno al reddito di cittadinanza è a dir poco surreale. Non solo non vi sarà alcun vero controllo preventivo di chi riceverà la mancia pre-elettorale, perché di questo si tratta essendo la misura collocata proprio nel mezzo della campagna elettorale, ma oltre tutto sono già migliaia se non centinaia di migliaia le segnalazioni di cambi di residenza fittizi e altri metodi di elusione legati alla possibilità di ricevere il reddito”. Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida. “Inoltre -prosegue Lollobrigida- lo strumento dei Caf, individuato in emergenza dal governo per arginare l’imponente massa di domande, in buona parte dei casi è privo delle adeguate garanzie di controllo e trasparenza. Il risultato di questa distribuzione di denaro nella speranza di recuperare voti, sarà quello di elargire soldi potenzialmente a centinaia di migliaia di non aventi diritto. In più, la procedura dell’eventuale recupero è previsto che scatti alla fine della campagna elettorale. Qualsiasi italiano potrà ben comprendere quanto sia assurdo e iniquo che i soldi delle nostre tasse vadano anche nelle tasche di delinquenti abituali o improvvisati, che certamente non li restituirebbero in alcuna forma. Chiediamo al ministro Salvini di impedire lo scempio dei soldi dei cittadini onesti e operosi. Fermi subito le follie di Di Maio e soci o lasci il governo. L’alternativa è rendersi complice di chi manda al macero i soldi degli italiani perbene”
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi