Corruzione a Roma, CasaPound porta le arance a Raggi: «Sarai sgomberata prima di noi» (video)

mercoledì 20 marzo 16:27 - di Sveva Ferri

Prime proteste in piazza del Campidoglio per chiedere le dimissioni di Virginia Raggi, dopo l’arresto per corruzione del pentastellato presidente dell’Assemblea Capitolina, Marcello De Vito. A manifestare è stata CasaPound Italia, che si è presentata sotto Palazzo Senatorio con le arance per sindaco & co, esattamente come fece il M5s quando scoppiò il caso della cosiddetta “mafia capitale”. «Non siamo particolarmente originali. Ai tempi di “mafia capitale”, una parte del direttorio del Movimento5 Stelle, con in testa Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio e lo stesso De Vito, arrivò in Campidoglio con le arance per gli arrestati», ha ironizzato il segretario di Cpi, Simone Di Stefano, ricordando che «il sindaco si è impegnato molto in questi ultimi mesi a portare all’attenzione dell’opinione pubblica il caso del palazzo di via Napoleone III con 18 famiglie in emergenza abitativa, che non hanno mai avuto una risposta dalle istituzioni».

Avviso di sgombero di sgombero per Virginia Raggi

«Mi sembra – ha commentato Di Stefano – sia stato un modo per deviare l’attenzione da cose ben più gravi. Mi sembra – ha aggiunto – che sarà sgomberata prima questa amministrazione di quel palazzo. Ci aspettiamo le dimissioni della Raggi». È stato poi il consigliere di CasaPound al Municipio di Ostia, Luca Marsella, a ricordare che ai tempi in cui gli arrestati per corruzione erano degli altri partiti «i grillini scrissero al prefetto per chiedere lo scioglimento del Comune, ora dovrebbero essere conseguenti e autosciogliersi per conclamato fallimento. La Raggi si dimetta e metta fine a questa agonia».

 

Simone di Stefano sotto al Campidoglio

Pubblicato da CasaPound Italia su Mercoledì 20 marzo 2019

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza