Clan familiare di spacciatori d’eroina si nascondeva in Spagna. Tutti in manette

venerdì 1 marzo 13:07 - di Redazione
pusher

Una intera famiglia di La Maddalena (Sassari), quattro persone, madre, i due figli e la convivente di uno di loro,  condannati per traffico di eroina dal tribunale di Tempio Pausania nel 2016, è stata arrestata a Tenerife, in Spagna, dove si erano nascosti  per sfuggire. A sorprendere l’80enne Maddalena Racca, i figli Michele e Domenico Consolino e la convivente di quest’ultimo, Angela Puddu, sono stati i poliziotti dello Sco, al termine di una scrupolosa e complessa indagine effettuata con metodi old style: servizi di osservazione, controlli e pedinamenti, perquisizioni, sequestri e intercettazioni ambientali. I quattro (in origine ve n’era anche un quinto, deceduto nel frattempo) erano stati riconosciuti colpevoli di detenzione e spaccio di eroina, furto e ricettazione. I fatti risalgono a vent’anni fa. Dall’indagine è emerso che la banda spacciava l’eroina a 50 mila lire la dose, che veniva ceduta esclusivamente in una villetta isolata alla periferia del paese di proprietà della famiglia Racca-Consolino.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi