Carramba, che fortuna. Miriana Trevisan attacca Salvini: «Istiga alla violenza»

lunedì 11 marzo 10:30 - di Giorgio Sigona

Dalla Ruota della fortuna si tuffa nella Corrida, non quella di Corrado o Gerry Scotti, ma quella politica. Miriana Trevisan, in un’intervista al Corriere della Sera, trova l’occasione di mettersi sotto i riflettori scagliandosi contro Salvini: «Non apprezzo le persone che istigano alla violenza». Alla lista degli umani contro i disumani mancava solo lei. Ha recuperato terreno, attaccando il mostro che – a suo dire – «fa una propaganda troppo forte». Non le va giù l’azione del vicepremier leghista sull’immigrazione: «Io tendo a riconoscere gli altri come esseri umani», ci tiene a puntualizzare. Il contrasto ai clandestini, secondo la filosofia della Trevisan, «porta odio. Le persone – afferma – non possono diventare uno scarto. Né si dovrebbe creare emarginazione, alimentare la paura o istigare la rabbia». Eppure Salvini aveva confessato che da ragazzo aveva il poster della Trevisan nella sua cameretta. Già in passato lei aveva tagliato corto: «Non ho alcun interesse per i suoi gusti giovanili, non lo stimo». E ora lei fa anche ironia sul fatto che una donna possa considerare il vicepremier leghista un uomo interessante: «Non l’avrei mai immaginato, è una cosa che mi fa sorridere». La Trevisan avrebbe conosciuto personalmente Salvini durante alcune feste. Non si sa se prima o dopo Carramba, che sorpresa: «Mi è sembrato un signorotto molti simpatico, ma niente di che», dice.  «Capisco, c’è il fascino del potere. Per me, il potere è essere integri, avere onestà e un senso di giustizia molto alto. Io sono apolitica, ma ho idee che sono sfumature di pace, di serenità e mai di voler male agli altri».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Tolu 11 marzo 2019

    Concordo con il Sig. Antonio, e con il Direttore del secolo, logicamente

  • Giuseppe Tolu 11 marzo 2019

    Proprio vero, ci sono donne tanto belle quanto oche giulive

    • Francesco Storace 11 marzo 2019

      Per fortuna non tutte

  • antonio vilonna 11 marzo 2019

    se lei è apolitica non avrebbe attaccato salvini,lei è una comunista glilo dico io che ho 77 anni.antonio

    • Francesco Storace 11 marzo 2019

      grande