Alla vigilia della festa della donna un nuovo “femminicidio” a Napoli: uccisa di botte dal marito

giovedì 7 marzo 15:23 - di Redazione

«Correte, ho picchiato mia moglie: non respira più»: una confessione, con tutta probabilità. Una donna è stata trovata morta in un appartamento a Napoli, in corso Mianella nel quartiere Miano. Forse uccisa di botte dal marito, almeno a giudicare da quella telefonata arrivata alla polizia. Sul posto sono intervenuti i medici del 118; giunti nell’appartamento, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare la morte della donna, F.B. di 36 anni. I medici del 118 hanno allertato la Polizia di Stato, che ha avviato indagini su quanto accaduto a partire dall’individuazione delle cause della morte della 36enne e stanno ascoltando il marito. Da una prima ricostruzione degli investigatori – sull’episodio indaga la polizia – sembra avessero da poco litigato. Giunti sul posto i sanitari dell’ambulanza hanno provato a rianimare la signora, che è deceduta poco dopo. Si attende l’arrivo del medico legale per gli accertamenti del caso.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *